| redazione designbest

Per tutti è un’icona del design. Il modello storico di Solari Lineadesign è datato 1966, eppure sa essere sempre all’avanguardia. E nella nuova edizione “total black” diventa ancora più accattivante.

  • Cos’è Cifra3, riedizione dell’orologio icona del Novecento con quadrante a palette.
  • Cos’ha di speciale E’ una vera icona degli anni Sessanta, ma è ancora attualissimo. Perché nessuno è ancora riuscito ad eguagliare la perfezione meccanica del quadrante fatto con rulli di palette brevettati allora. Un vero oggetto di culto, non a caso si trova al MoMA di New York, allo Science Museum di Londra e al Triennale Design Museum di Milano.
  • Com’è fatto Il funzionamento è molto semplice ed è immutato dal 1966: il quadrante contiene 4 palette di 10 numeri che scattano precise, minuto per minuto per comporre tutte le ore della giornata (il brevetto è di Remigio Solari). Il meccanismo è impeccabile e assemblato ancora oggi rigorosamente a mano.
  • Di chi è l’idea Gino Valle, designer che non amava essere definito tale, è nato prima di tutto come pittore e ha sempre preferito la matita al computer. Libero da schemi e ideologie, schivo ma cosmopolita, si è sempre divertito a “disegnare oggetti per poi eliminarli, sottrarli ai giochi di stile puntando sul loro aspetto comunicativo”. Si potrebbe definire il designer delle cose “invisibili” perché, come lui stesso ha ammesso “amavo azzerare tutto, oggetti che potessero essere trovati qua e là, ovvero che io potessi mettere dappertutto”. L’emblema dei suoi progetti, infatti, è una semplicità enigmatica e colta.
  • L’abbiamo scelto perché…  E’ un pezzo di storia del design, un orologio unico e intramontabile, che nell’inedita versione nera acquista ancora più fascino. Un accessorio “colto”, da sfoggiare sulla scrivania in ufficio o sul comodino di casa: per fare le cose in grande stile, senza mai perdere un minuto.
condividi su: