1. Home
  2. Accessori di design
  3. Omini di Ghidini, i portatovaglioli dall’eleganza ironica

Ghidini 1961, Omini Portatovaglioli

| redazione designbest

C'

è l'omino seduto, quello appeso in bilico e quello che cammina impettito sul cubo. Sono i nuovi portatovaglioli disegnati da Stefano Giovannoni, che trasformano la tavola in un "gioco d'arredo" prezioso e divertente.

 

Cosa sono Omini di Ghidini 1961, gli allacciatovaglioli in ottone lucido.

Cos’hanno di speciale Partendo dalla forma geometrica ed essenziale del cubo trasformano il classico portatovaglioli in un oggetto divertente e luminoso. Perfetto per dare un tocco simpatico alla tavola più formale, o per dare un guizzo prezioso a quella di tutti i giorni.

Come sono fatti Sono realizzati in ottone lucido. La forma del cubo è di cm 4x4x4h. Fanno parte di una collezione che comprende un vassoio, tre ciotole e un set sale e pepe.

Di chi è l’idea Stefano Giovannoni, architetto e designer nato a La Spezia e trapianto a Milano. Famoso e gettonatissimo, è il designer che più di ogni altro ha lavorato nel mondo dell’oggettistica per la casa e la cucina. Il suo marchio di fabbrica? Una spiccata abilità nell’intercettare i gusti del grande pubblico e reinterpretarli con un'ironia unica.

Ci piacciono perché… Il portatovaglioli è un accessorio che può caratterizzare e personalizzare qualunque mise en place. E questi riescono a rendere la tavola preziosa, divertente, unica al tempo stesso: in una parola, impeccabile.

condividi su: