1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Android di Antrax, il radiatore che ha vinto il Good Design Award 2016

Antrax, radiatore Android

| redazione designbest

R

adiatore o origami? Di certo questo modello "plissettato" disegnato da Daniel Libeskind ha un design che fa parlare di sé. Se poi si aggiunge l'altissimo livello di innovazione, non ci stupisce che abbia meritato il Good Design Award 2016

 

  • Cos’è Android di Antrax, il radiatore scultura.
  • Cos’ha di speciale Sembra un foglio plissettato o piegato a regola d'arte come un origami giapponese. Ma oltre ad avere un'estetica "sopra le righe", questo radiatore assicura anche sostenibilità e risparmio: fatto in materiale riciclabile al 100%, consuma pochissima acqua, ma garantisce la massima efficienza termica.
  • Com’è fatto E' fatto con metallo riciclabile al 100% e funziona secondo un circuito brevettato che richiede un ridotto contenuto d'acqua, ma assicura un'attivazione in tempi ridotti e la massima efficienza termica (con un notevole risparmio energetico). Disponibile in oltre 200 colori, si può installare in verticale o in orizzontale e può essere accessoriato con maniglia portasalviette.
  • Di chi è l’idea Daniel Libeskind, architetto polacco naturalizzato negli Stati Uniti, tra i principali sostenitori del decostruttivismo. Designer e artista a largo spettro, ha fatto di volumi deformati, tagli dall'eleganza pura e asimmetrie inaspettate il suo marchio di fabbrica.
  • Ci piace perché Segue la "moda" dei radiatori scultura, ma con uno stile e un'eleganza non comuni. Sarà che guarda ad Oriente (e lo stile giapponese è noto per il suo minimalismo essenziale e raffinato), sarà che unisce innovazione tecnologica e sostenibilità, o sarà che riesce, con poche pieghe studiate a regola d'arte, a lasciarci a bocca aperta. Fatto sta, noi ne vorremmo uno in ogni stanza.

 

condividi su: