1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. K-Arta di Faber, la cappa rivestita in carta pregiata

Faber, cappa K-Arta

| redazione designbest

T

onda, sinuosa, persino preziosa, è la nuova cappa che abbiamo visto al Salone del Mobile 2017. Cos’ha di così speciale? Un rivestimento in autentica carta di Fabriano, che veste il cuore ultratecnologico di un’eleganza antica e sofisticata.

  • Cos’è K-Arta di Faber, la cappa rivestita di carta.
  • Cos'ha di speciale È vestita in carta di Fabriano fatta a mano, proprio secondo la tradizione dei mastri cartai. Eppure non è delicata, anzi mantiene le sue performance di altissimo livello grazie alla tecnologia brevettata e all’avanguardia.
  • Com’è fatta Il corpo è rivestito con una particolare texture di autentica carta di Fabriano (realizzata a mano, resa idrorepellente ed oleorepellente, grazie a trattamenti speciali), l’interno invece nasconde un esclusivo cuore tecnologico. Grazie alla brevettata tecnologia Up&Down, la cappa scende sull’area cottura solo quando è in funzione e risale fino al soffitto quando è spenta. Fa parte della linea F-Light.
  • Di chi è l’idea Faber, azienda marchigiana che nel 1955 ha inventato la cappa aspirante da cucina. Specializzata in cappe rivoluzionarie e di altissima tecnologia, mescola da sempre design e innovazione per offrire prodotti all’avanguardia in tutto il mondo. In questo caso ha scelto di trasformare la cappa in una vera opera d’arte, con l’aiuto del mastro cartaio Sandro Tiberi.
  • Ci piace perché…  Chi l’avrebbe detto che una cappa potesse essere vestita di carta pregiata? Questo modello che sembra quasi un’opera d’arte vince per il connubio esclusivo tra la sua tecnologia innovativa e l’antica tradizione dei mastri cartai.

 

condividi su: