1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Lovely Day di Désirée, il divano che inventa il tuo comfort

Désirée, divano Lovely Day

| redazione designbest

F

lessibile: si potrebbe definire così il nuovo divano disegnato da Marc Sadler, che reinterpreta in chiave moderna il concetto di convivialità e ci regala un comfort a 360°. Il suo segreto? E’ tutto nei cuscini-schienale che si possono spostare come vogliamo...

 

  • Cos’è Lovely Day di Désirée, il nuovo divano con cuscini autoportanti.
  • Cos'ha di speciale Al posto del classico schienale, ha i cuscini autoportanti che si possono spostare secondo le esigenze. Basta un gesto e possiamo creare la nostra personalissima seduta a scelta tra maxi chaise-longue, divano tradizionale, divanetto vis-a-vis e persino letto.
  • Com’è fatto È dotato di innovativi cuscini autoportanti movibili e flessibili che permettono di creare diversi tipi di seduta. Il segreto è racchiuso in un sistema brevettato e nascosto dal rivestimento che collega i cuscini e permette di posizionarli a piacere, garantendo il perfetto sostegno alla schiena. I cuscini contengono un peso interno che li ancora alla seduta alla perfezione, mentre il fondo dei cuscini è dotato di un tessuto antiscivolo nascosto, che ne mantiene la stabilità, senza rovinare l’estetica del divano. La seduta profonda diventa comoda anche come letto, i piedini sono in metallo.
  • Di chi è l’idea Marc Sadler, designer francese pioniere dell’“esthetique industrielle” (su cui ha fatto la tesi di laurea) che spinge sempre la sperimentazione (soprattutto sui materiali plastici) ai massimi livelli. Eclettico e votato al design all’avanguardia inteso come estetica pulita e tecnologia ai massimi livelli, ha vinto ben 4 volte il Compasso d’Oro.
  • Ci piace perché…  Ha l’eleganza vezzosa dei divanetti bohemien, ma con uno stile molto più fresco e leggero e un dinamismo che lo rende decisamente al passo con i tempi. E poi si può “plasmare” come vogliamo: per stare sdraiati a leggere, seduti composti con una tazza di tè, rilassati davanti alla tv o accoccolati con la nostra dolce metà… Insomma, l’arte dell’ozio non è mai stata così sublime.

  

condividi su: