1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Tarsine di Portego, le piastrelle intarsiate nel legno

Portego, collezione Tarsine

| redazione designbest

P

iccoli tasselli sinuosi in legno, che sembrano “ondeggiare” sulla parete, in composizioni infinite. Che bella idea queste piastrelle di Portego. Richiamano alla memoria i decori barocchi veneziani, ma ci invitano a creare uno stile personalissimo e moderno.

  • Cosa sono Tarsine di Portego, la piastrelle modulari e intarsiate in legno.
  • Cos’hanno di speciale Danno un “taglio” tutto nuovo alle tradizionali pavimentazioni barocche veneziane, sfruttando la tecnica del legno intarsiato. Le linee leggere e flessuose sono un omaggio agli antichi decori ricorrenti a Venezia, i motivi geometrici che creano, però, rendono queste piastrelle attualissime.
  • Come sono fatte Sono composte da tasselli modulari in legno d’acero, con una decorazione a intarsio in rovere brunito (su ogni tassello) e merlature stilizzate. Il legno è tagliato con la tecnica laser 2D e reso impermeabile con uno speciale trattamento, adatto anche al bagno.
  • Di chi è l’idea Serena Confalonieri, designer (e insegnante di design al Politecnico di Milano) che si è ispirata alle pavimentazioni barocche veneziane, reinterpretandole però con una chiave moderna e un materiale “inaspettato”. Immancabile ed evidente il tratto artigianale, che rispecchia lo spirito del nuovo brand di design veneto Portego.
  • Ci piacciono perché… Decorano le pareti con un tocco aggraziato e gentile, che regala all’ambiente un’atmosfera immediatamente poetica. A noi sembrano perfette per fare un piccolo restyling alla casa: si possono usare per ravvivare un ingresso un po’ spento, inventare una testata del letto a tutta parete, disegnare una boiserie nel bagno… 
condividi su: