People

Gilda Bojardi

| redazione designbest

L’

ultimo omaggio è quello del designer Jacopo Foggini che al Salone di Colonia con Edra le ha dedicato una sedia dalle forme liquide e dai colori ambrati. Gilda B., Gilda Bojardi, nota al mondo quale anima della rivista italiana INTERNI che guida con straordinario successo dal 1994 è per il popolo del design molto di più che un direttore responsabile. Grande innovatrice del sistema design (non tutti sanno che il Fuori Salone è nato nel 1990 da una sua idea), vera talent scout e ambasciatrice del design italiano nel mondo, Gilda Bojardi è stata insignita di riconoscimenti e premi internazionali: Chevalier dans l’Ordre des Artes ed des Lettres (2006), l’Ambrogino d’oro (2007), Italian Talent Award 2015. Per tutti coloro che la seguono amandola o temendola, Gilda Bojardi sembra aver fatto un patto con il diavolo, per quel sorriso da ragazza immutato nel tempo e l’energia senza eguali che la precede come una leggenda.

 

A Gilda, 10 domande per scoprire il lato segreto della signora del design italiano.

Nella tua vita la parola bellezza significa?
Armonia, paesaggi collinari e giardini fioriti

Qual è il primo oggetto, luogo o spazio che ricordi?
Il cortile della casa dove sono nata e le sculture e le memorie dentro casa.

C’è un oggetto da cui non vorresti mai dividerti?
Non sono così attaccata alle cose.

Qual è il tuo angolo o rifugio segreto?
Una casa nella rocca duecentesca di Castel’Arquato.

Quale stanza della casa ti rappresenta di più?
Una camera suite da letto con bagno incorporato.

In casa tua sono ammessi oggetti brutti?
Possibilmente no!

Cos’è per te il design?
Il bel progetto di qualità a 360°.

Se fossi un oggetto di design, quale ti piacerebbe essere e quale vorresti aver inventato?
Una sedia Gilda B., la lampada Arco di Castiglioni.

Cosa ti annoia e cosa ti diverte?
Le persone noiose, le persone divertenti.

Se non fossi Gilda Bojardi, chi vorresti essere?
Un genio.

condividi su: