1. Home
  2. Inspiration
  3. Accessori di design
  4. Dot di Ever Life Design, i nuovi accessori per un bagno “grafico”

Ever Life Design, collezione Dot

| redazione designbest

R

ighe e puntini si uniscono come per gioco sulle pareti del bagno e disegnano una famiglia di accessori e complementi dalla praticità estrema. Ironica, funzionale ed essenziale, è pronta per essere composta come piace a noi.

 

  • Cos’è Dot di Ever Life Design, nuova collezione di complementi e accessori per il bagno.
  • Cos'ha di speciale Con semplici righe e punti disegna sulle pareti una collezione completa (e divertente) di accessori per il bagno. Essenziale, modulare, multifunzione, ha tutte le qualità per soddisfare le nostre esigenze e arredare il bagno proprio come vogliamo noi, anche in poco spazio.
  • Com’è fatta E’ composta da un cavo sottile e resistente in acciaio che scorre all’interno di piccoli cilindri in ottone fissati a muro (con portata fino a 120 kg). I cilindri si possono disporre a piacere per creare versatili composizioni a parete, dove il cavo funge da portasalviette, ma anche porta oggetti come phon e spazzole, mentre gli elementi cilindrici possono ospitare piccoli piani di appoggio per sapone, profumi, creme. La parte finale del cavo può essere accessoriata con il fermo portarotolo e il cavo in eccedenza si può nascondere nel cilindro senza bisogno di essere tagliato (così possiamo cambiare la nostra composizione quando vogliamo).
  • Di chi è l’idea Monica Graffeo, designer italiana che disegna “con il cuore”. Sul suo sito, infatti, appare la citazione dell’architetto Juhani Pallasmaa “L'architetto deve avere cuore per immaginare situazioni di vita reale”. Il suo stile pulito e con un tocco poetico e femminile, punta tutto sul potere della semplicità.
  • Ci piace perché…  Avete presente il gioco dei puntini da unire con la matita? Ecco, questo sistema ci fa divertire perché ci ricorda quel gioco e disegna con noi una nuova praticità: semplice, ironica, molto grafica e soprattutto sempre pronta ad adattarsi ai nostri cambiamenti. 

 

condividi su: