1. Home
  2. Inspiration
  3. Camere da letto
  4. Nella camera da letto, la delicatezza ovattata del bianco e beige

Cassina, collezione Volage

| redazione designbest

U

na alcova luminosa e accogliente che punta su dettagli riposanti: i toni delicati, le geometrie dal sapore classico, lo stile rassicurante degli arredi in pelle… Ecco la stanza dei nostri sogni estivi: il letto, protagonista assoluto e “sfacciato”, ostenta il suo invito all’abbandono e nell’elegante abito candido ci offre una dimensione onirica a portata di mano. Dove la panca coordinata danza in punta di piedi sul tappeto in pelle, leggero e candido come una nuvola. E la poltrona in cavallino, rigorosa eppure avvolgente, ammicca ai comodini “spaiati”, personalissimi maggiordomi della notte. In questo rifugio silenzioso, lo slancio verso il riposo è implicito.

 

I pezzi base

 

La testata imbottita.

Candido capitonné e dimensioni importanti. Basta una testata così a vestire la stanza da letto e richiamare un’atmosfera riposante, in equilibrio tra comfort ed eleganza.

Panca.

Ai piedi del letto, la panca diventa un ideale divisorio che delimita e protegge il letto, cuore della stanza, nella sua intimità. Ed è anche un comodo piano d’appoggio per coperte e vestiti.

 

I dettagli di stile

  

Toni neutri.

Bianco, panna, ecrù: sono i colori del riposo, dell’equilibrio, del sogno. Caldi e avvolgenti, ma discreti e delicati nella texture vellutata, si possono mixare all’infinito. L’effetto è sempre ricercato e poco impegnativo.

Comodini spaiati.

Danno un tono alla stanza, un tocco personale e unico. Per non sbagliare basta puntare sulla leggerezza (di forme e materiali): due modelli diversi, anche in netto contrasto, andranno benissimo.

condividi su: