1. Home
  2. Inspiration
  3. Cucine
  4. Geometrie rigorose per la cucina contemporanea

Ernestomeda, cucina One

| redazione designbest

L

inee decise, tracciate con il righello, disegnano l’eleganza della cucina essenziale e spiccatamente metropolitana. E’ il rigore funzionale che definisce gli spazi: la maxi isola al centro, con la zona cottura e il piano lavoro, si allunga idealmente verso il pranzo e l’ampio tavolo, votato al comfort, è un invito alla convivialità affacciata sul terrazzo. Tutto è nascosto, invisibile, eppure a portata di mano. Pensili e contenitori a scomparsa accolgono dispensa, stoviglie e attrezzi per cucinare. Intorno, le vetrate a tutt’altezza servono una luce dal relax avvolgente. Risultato? Un’atmosfera chic e rilassante.

I pezzi base

Maxi isola.

Per chi ama cucinare, ma anche per chi vuole vivere la cucina come spazio di informale convivialità, ecco il modello giusto: minimale nelle forme, generoso nelle dimensioni, con un design elegante, che richiama la zona giorno.

Doppia cappa.

Con una cucina così ampia, per eliminare velocemente vapori e odori di cottura ci vuole un sistema di aspirazione potente e funzionale: come le due cappe incassate, accennate solo da pochi tratti geometrici, silenziose e hitech.

I dettagli di stile

Bancone-tavolo.

Agganciato al piano dell’isola, ma pratico e capiente come un tavolo. Così l’effetto bancone-bar è scongiurato e si può restare a tavola comodamente seduti su tradizionali sedie e poltroncine (invece di dover optare per sgabelli alti).

Resina, acciaio e legno.

Insieme definiscono uno stile moderno e pratico, decisamente versatile. Perché regalano un tocco urbano sofisticato, ma scaldano anche l’atmosfera e danno un senso di continuità tra il dentro e fuori.

condividi su: