1. Home
  2. Inspiration
  3. Ufficio e studio
  4. La scrivania, tra richiami vintage e pareti fiorite
Fonte: Spotti Milano
| redazione designbest

L’

angolo studio si affaccia lezioso sul salotto e sceglie compagni di lavoro di carattere: la scrivania, maxi foglio quadrettato, la lampada autorevole, con cappello nero, le sedie dai tratti decisi total black. E per ravvivare questo clima di austerità? Ecco che sulla parete sboccia una cascata di fiori, il tappeto si veste di onde celesti e il tavolino, esagonale, mescola rombi di vernice multicolore. Per lavorare, sì, ma a tutta creatività.

I pezzi base

 

Scrivania essenziale. Disegnata con il righello, quadrettata come un quaderno. La scrivania si fa emblema di praticità, ma anche tavolo da living di insolita eleganza.

 

Sedie in legno. Se lo studio si affaccia sul salotto, la classica sedia da ufficio è bandita. Al suo posto, due sedie in legno, da usare anche per l’angolo pranzo
Lampade icona. Il modello da tavolo anni…, riprende lo stile optical della lampada da terra, ma con forme più morbide, per compensare il rigore già dichiarato dalla scrivania.

 

I dettagli di stile

La tappezzeria a fiori. I colori sono gli stessi degli arredi, ma il motivo romantico cambia completamente l’atmosfera. E le regala un’allure inaspettata, decisa e accogliente.
Bianco, nero e celeste. Accostamenti decisi, che non ammettono sfumature. L’optical predomina nello studio, così definisce bene lo spazio, il celeste (a parete, sul pavimento e nei dettagli) introduce la zona relax adiacente.
condividi su: