1. Home
  2. Progetti
  3. BEST SOLUTIONS - La casa in miniatura, 21 mq con soppalco a Berlino
| redazione designbest

V

entuno metri quadri per creare un appartamento con ingresso, soggiorno, bagno, cucina e camera da letto. Queste le richieste della giovane studentessa divenuta proprietaria del monolocale a Berlino Moabit, quartiere centrale a nord del Tiergarten, ai suoi architetti Paola Bagna e John Paul Coss, esperti nella riqualificazione di piccoli spazi. Situato al quarto piano di un palazzo d’epoca, lo “stanzone” aveva subito più modifiche nel corso del secolo scorso, fino a sembrare un bagno con qualche scampolo di metri quadri intorno. 

 

Il blocco centrale del monolocale di 21 mq progettato da Spamroom

Il blocco centrale del monolocale di 21 mq. A destra l’ingresso, a sinistra la cucina, in fronte armadiature e piano pranzo. Al suo interno si trova il bagno.

 

L’intervento di ristrutturazione è stato radicale, eliminati tutti i muri, è stato creato un blocco centrale dalla struttura in ferro, circondato in parte da armadiature e dalla cucina. Al suo interno si nasconde il piccolo bagno. Ridotto in altezza, ha permesso l’inserimento di un soppalco per creare la zona notte. Grazie questo blocco centrale di servizio è stato possibile liberare la seconda finestra e dare più luce alla stanza. 

 

Nel monolocale un davanzale più profondo è la scrivania della padrona di casa

Alla finestra un davanzale più profondo è la scrivania della padrona di casa, in fondo la cucina attrezzata di tutto punto. A destra, la scala, larga solo 52 centimetri e sottile come un foglio di carta piegato.

Stile liberty per la lampada a sospensione e un divano che deve arrivare

Il soggiorno aspetta il suo divano, da immaginare in stile liberty come la lampada a sospensione, voluta dalla padrona di casa per ricordare lo stile architettonico di questo palazzo storico.

L'ingresso sotto il soppalco con a lato la porta scorrevole in legno di recupero del bagno

A sinistra il cassetto estraibile che diventa il primo gradino della scala. A destra la vista dall’ingresso sotto il soppalco con a lato la porta scorrevole in legno di recupero del bagno.

Sfruttare ogni centimetro disponibile è stato il filo conduttore del progetto, anche in altezza. Dopo la copertura del soffitto esistente, tamponato con la paglia e pieno di crepe, con un controsoffitto in cartongesso, il locale era alto 3,21 metri. Progettando il bagno secondo l’altezza minima consentita e utilizzando per la struttura portante un sistema che permettesse ridurre l’altezza dei travetti, sopra il soppalco sono rimasti ottantatré centimetri di luce, il minimo indispensabile per infilarsi sotto le coperte.
Le armadiature del piano sotto sporgono quanto basta per creare una balaustra che è anche un utile piano d’appoggio.
Ridotta all’essenziale anche la scala in acciaio piegato spesso solo 5 mm. Per garantirne la stabilità è stata fissata alla parete. Larga cinquantadue centimetri, dà lo spazio giusto, e non un centimetro di più, per salirci. 

Nella balaustra del soppalco formata dagli armadi, è stato inserito uno spazio vuoto vetrato che dà luce al bagno

In una parte della balaustra del soppalco formata dagli armadi, è stato inserito uno spazio vuoto vetrato che dà luce al bagno sottostante. Nell’ultima foto l’apertura vista dal bagno.

 

Di norma i monolocali sono il paradiso degli arredi trasformabili e multiuso, in questo caso invece la giovane padrona di casa ha voluto che il suo mini spazio fosse una casa vera, in cui non dovere spostare o ribaltare alcunché. La sua scelta di avere un arredo fisso e delle aree di utilizzo ben definite in uno spazio così piccolo, è stata una vera sfida di progettazione per il team Paola Bagna e John Paul Coss, che in uno studio certosino dello spazio sono riusciti a sovrapporre e incastrare gli ambienti in orizzontale e verticale fino a sfruttare ogni centimetro di spazio disponibile. Il risultato è a un appartamento perfettamente funzionale, pieno di luce e atmosfera. Ne è valsa la pena!

 

image

Project info

Ristrutturazione di un monolocale in città 

Luogo:
Berlino Moabit, Germania
Dimensioni: 21 mq + soppalco

Progettazione d’interni e illuminazione:  
Spamroom e John Paul Coss
Email: info@spamroom.net
www.spamroom.net

Imprese e collaboratori:
Inhouse Berlin, Noé Metal Design,
PA-Tischlerei, Astrid Kaltenborn
e Thomas Bandura

Foto:

Courtesy Spamroom
Copyright Ringo Paulusch

condividi su: