1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Eventi
  4. L’architettura di Portaluppi rivive a Milano
Eventi

L’architettura di Portaluppi rivive a Milano

| redazione designbest

“P

ortaluppi, architettura spettacolo da Expo a Milano”: si chiama così la mostra curata da Alessandro Scadurra, in omaggio al grande architetto Piero Portaluppi (1888-1967).

Aperta fino al 31 ottobre 2015 la mostra non poteva che essere allestita presso l’omonima Fondazione nel cuore della vecchia Milano, tra corso Magenta e via San Vittore. E basta affacciarsi all’ingresso di questo palazzo anni Quaranta per cogliere subito l’atmosfera ricca di storia: dentro i progetti, i disegni, le fotografie e i plastici ci raccontano, in un viaggio ricco di fascino, di Portaluppi professionista e del suo intenso lavoro tra gli anni Venti e Sessanta, con un occhio particolare all’Expo di Barcellona (nel 1929), dove l’architetto realizzò proprio il Padiglione italiano.

A fare da cornice a questo vernissage ci sono anche filmati realizzati dallo stesso Portaluppi e il trailer del film autobiografico L’amatore, che ci permetterà di conoscere non solo la vita professionale di questa importante figura, ma anche alcuni aspetti salienti del suo privato. Dal padre ingegnere alla laurea al Politecnico nel 1910 (con medaglia d’oro come miglior studente conferita dal Collegio degli Ingegneri e Architetti), dalla collaborazione con Ettore Conti, re dell’imprenditoria elettrica, al matrimonio nel 1939 con la figlia di Conti (a cui seguono due figli) che gli ha permesso di diventare, a pieno titolo, l’architetto preferito dalla borghesia meneghina.

Piero Portaluppi è senza dubbio una delle firme storiche e simboliche di Milano: basti pensare che tra i suoi lavori annovera il Planetario Hoepli, la Banca Commerciale Italiana, Casa Crespi, la Società Buonarroti-Carpaccio-Giotto, Villa Necchi Campiglio. E ancora il nuovo sagrato del Duomo, Palazzo Ina in Piazza Diaz, Palazzo Ras di via Torino, la sede della Federazione dei Fasci di piazza San Sepolcro e il Palazzo dell'Arengario con Muzio, Magistretti e Griffini, il Museo della Scienza e della Tecnica, l'Ospedale Maggiore in Università Statale…

L’elenco potrebbe continuare ancora a lungo e basta visitare la mostra per averne la conferma: Portaluppi ha saputo lasciare un segno indelebile nel capoluogo lombardo e ha contribuito, in gran misura, a trasformare Milano in una città internazionale.


Dove: Fondazione Portaluppi, via Morozzo della Rocca 5, Milano

Quando: fino al 31 ottobre 2015

 

 

condividi su: