1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Store
  4. Cristina Grajales a New York: una galleria di design ai confini tra arte e arredo
I tessuti dell’atelier Hechizoo, per la mostra «Voyages and Explorations». Il suo fondatore Jorge Lizarazo, architetto, ha lavorato negli uffici di Calatrava e Fuksas prima di aprire il suo atelier a Bogotà.
| redazione designbest

Da quando è stata fondata nel 2001, questa galleria dedicata al design contemporaneo e ai suoi capolavori del XX secolo ha da subito conquistato New York. Artefice dell’impresa è Cristina Grajales, una delle più rispettate esperte del settore. Con un entusiasmo senza pari, Cristina ricerca, esplora, esperimenta, ed espone, sia il design «storico» sia i lavori di designer emergenti che segue con grandissima passione. 

Cristina Grajales ha più di 25 anni di esperienza nel settore. Dal 1990 al 2000 è stata direttrice della 1950 Gallery, portando la storica galleria newyorchese, la prima a portare le creazioni di Jean Prouvé e Serge Mouille negli Stati Uniti, ad essere il principale indirizzo americano per oggetti d’arredo, design e illuminazione europea. La sua attività parallela di consulente per collezionisti di design contemporaneo l’ha spinta, per seguire meglio le richieste dei suoi clienti, ad aprire una propria galleria. Con un successo quasi scontato.

Pedro Barrail, paraguaiano, ha studiato arte e architettura all’università di Miami. Tradizione sudamericana e concetti moderni si mischiano nella mostra «Welcome to the Jungle».
Pedro Barrail, paraguaiano, ha studiato arte e architettura all’università di Miami. Tradizione sudamericana e concetti moderni si mischiano nella mostra «Welcome to the Jungle».

Oggetti d’arredo, illuminazione, ceramiche, metalli e tessuti, opere d’arte, i pezzi selezionati ad ampio raggio dalla Cristina Grajales Gallery hanno una comune prerogativa essenziale, devono essere tutti «autentici, onesti e originali». Coerente nelle scelte, ma anche disposta ad assumersi dei rischi e sperimentare, Cristina combina e scombina gli insiemi di oggetti diversi per materiale, stile e periodo storico in modo assolutamente personale. 

I mobili e le lampade scultura dello scultore francese Christophe Come, creati con materiale industriale per la mostra «Material Transformation».
I mobili e le lampade scultura dello scultore francese Christophe Come, creati con materiale industriale per la mostra «Material Transformation».
Una mostra di gruppo con lavori di Tabor & Villalobos e altri dodici artisti.
Una mostra di gruppo con lavori di Tabor & Villalobos e altri dodici artisti.
Una mostra in cui gli artisti erano invitati a lasciarsi ispirare da New York città d’arte.
Una mostra in cui gli artisti erano invitati a lasciarsi ispirare da New York città d’arte.

La galleria è una sorta di piattaforma per esplorare nuove idee. In un fitto programma di mostre, di artisti singoli o gruppi, design e arte si avvicinano e spesso si confondono.
Tutti gli anni partecipa con le sue installazioni anche alle fiere internazionali più importanti come la Art Basel/Miami o la Art + Design, The Salon, a New York. Al centro di tutto ciò ci sono i clienti della galleria, rivenditori e soprattutto collezionisti, interior designer e architetti, che qui trovano una consulenza personalizzata e anche una speciale selezione di libri per approfondire la loro conoscenza degli artisti presentati.

Una mostra di gruppo in galleria in occasione della Design Miami, con i lavori di John-Paul Philippe e Suzanne Tick.
Una mostra di gruppo in galleria in occasione della Design Miami, con i lavori di John-Paul Philippe e Suzanne Tick.

Passione, entusiasmo, curiosità, competenza e tantissimo lavoro sono gli ingredienti del successo di Cristina Grajales. Nata come «consulente di arti decorative» oggi è un trendsetter del design a tutti gli effetti.

Da luglio la galleria si trasferisce nella sua nuova grande sede nel Fashion District Chelsea, non lontana dall’Empire State Building, a qualche chilometro a nord dalla celebre Greene Street che l’ha ospitata per i suoi primi quattordici anni. E non vediamo l’ora di andare a vederla!

Foto in basso: Sebastian Errazuriz, Beautiful Premonitions.

image

Store Infos

Cristina Grajales Gallery

Nuova sede dal 30 giugno 2015:

152 West 25th Street, 3. piano, New York, NY 10001, Stati Uniti

Tel +1  212 219 9941

 

Orari di apertura

Lun-ven: 10:00-18:00 

Sabato e domenica chiuso

 

E-mail: info@cristinagrajalesinc.com

www.cristinagrajalesinc.com

condividi su: