1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Store
  4. Okay Art – la galleria di Basilea dove il vintage rinasce
| redazione designbest

S

plendenti e sfavillanti, con tessuti immacolati e legni perfettamente lucidati, questi sono i mobili vintage che troviamo nella galleria Okay Art di Basilea di Reha e Nadine Okay. Qui il vintage di vecchio ha solo quell’adorabile patina delle icone storiche, perché tutto è amorevolmente restaurato da Reha e il suo team di esperti. I pezzi che troverete, spaziano dagli anni ‘30 agli anni ’80, soprattutto di design italiano “Il più raffinato”, come dice Reha, di design scandinavo “Il più funzionale” e ovviamente svizzero. “Quello fatto per l’eternità”.

 

Mobili vintage anni 50 da Okay Art a Basilea

Il colpo d’occhio verso il piccolo bar che si affaccia sulla strada. In primo piano una lampada disegnata da Carlo Nason per Mazzega negli anni ‘70. A sinistra una poltroncina di rafia intrecciata attribuita a Janine Abraham & Dirk Jan Rol, un po’ nascosta dietro, una lampada da terra con portariviste integrato disegnata da René Mathieu per l’azienda francese Lunel, tutto anni ’50.

 

Reha, figlio di un restauratore abituato fin da piccolo ad usare le piallatrici nel laboratorio del padre, e Nadine, dal pratico background commerciale, creano una coppia che non poteva essere più perfetta per gestire nella città svizzera culla del design, questa Wunderkammer delle meraviglie ritrovate.

 

Reha Okay e Nadine Okay-Erisman nella galleria Okay Art

Reha Okay e Nadine Okay-Erismann nella loro galleria (Credits: Basile Bornand per www.tageswoche.ch).

Okay Art si trova nell’antico centro medioevale di Basilea in un moderno palazzo alto e stretto entrato nella storia dell’architettura, perché costruito dal famoso studio di architettura Herzog & de Meuron, che a Basilea è nato e che qui ha da sempre la sua sede principale (ne ha 5 nel mondo con quasi 400 collaboratori!). Dopo un concorso vinto nel 1984, nel ‘93 ha finalmente potuto chiudere questa piccola parcella edilizia larga solo 6 metri e mezzo. Con la sua architettura moderna sembra fatta apposta per ospitare gli originali dei mobili dei grandi maestri del design.

Poltroncina Executive di Eero Saarinen per Knoll, divano e carrello portavivande di Hans J. Wegner, anni ’60

Accanto alla scala che porta al piano superiore una zona living con la poltroncina Executive di Eero Saarinen per Knoll (anni ’50) e il divano e carrello portavivande disegnati da Hans J. Wegner negli anni ’60 per, rispettivamente, Getama e Andreas Tuck.

La lampada vintage in ottone e rovere, anni ’40

Una bella parete rossa scalda l’atmosfera della galleria al piano superiore. In primo piano la lampada in ottone e rovere disegnata negli anni ’40 da Alfred Müller per il produttore svizzero Amba.

Arredo vintage di Ekselius per Crassevig e Nelson per Hermann Miller

Al centro della galleria, un fantastico mix di epoche e origini. A sinistra la poltroncina Etcetera di Jan Ekselius per l’azienda italiana Crassevig prodotta negli anni ’70 accanto alla libreria CSS tutta americana CSS (Comprehensive Storage System ) disegnata George Nelson per Hermann Miller. Al centro la poltrona con poggiapiedi degli anni ’60 di un duo danese: Arne Vodder per France & Son.

 

“Venire nella nostra galleria deve essere un’esperienza unica e memorabile” così Nadine, che ha coniato anche il concetto di “Slow furniture” per spiegare il lungo processo di restauro a cui vengono sottoposti gli intramontabili pezzi storici (falegname, fabbro, verniciatore… tutti specialisti preoccupati di conservarli nel migliore dei modi). 

 

A perfezionare questa idea si è aggiunto il Cafè, un delizioso angolo della galleria affacciato sulla strada dove si possono gustare il caffè, rigorosamente italiano, e le torte fatte in casa da Nadine e sua mamma secondo le antiche ricette di famiglia. E le piastrelle da cucina dei banconi bar, recuperate da Reha e Nadine in Provenza, ne sottolineano perfettamente l’atmosfera.

 

Mobili, lampade e complementi d’arredo originali di architetti e designer noti al grande pubblico, come Eames, Panton, Castiglioni, Wegner o Knoll, e di molti altri meno famosi, che l’occhio esperto di Reza sa riconoscere al volo, si trovano nella galleria, ma anche nella loro vicina Storage Hall (il magazzino), dove Reha e Nadine vi accompagneranno volentieri. Per scoprirne in anteprima i tesori basta andare al curatissimo sito, che con precisione svizzera descrive ogni dettaglio, e dove un bel video dà un’idea del lavoro di restauro dietro le quinte. Per gli amanti dei classici dei grandi maestri del design, Okay Art è un posto da visitare assolutamente! 

 

image

Store Infos

Okay Art
Cafè & Furniture

Schützenmattstrasse 11
CH-4051 Basel, Svizzera
Tel: 0041(0) 41 61 361 40 31
E-mail: info@okayart.com

Orari di apertura:
Mar - ven 9.00 – 12.00 / 13.00 – 18.00
Sab 10.00 – 16,30
Lunedì e domenica chiuso

www.okayart.com

Foto:
Courtesy Okay Art
Credits Portrait: Basile Bornand per www.tageswoche.ch

 

condividi su: