1. Home
  2. Design Culture
  3. Brand
  4. Antrax IT: 20 anni di design del calore

Radiatore Serie T, design Matteo Thun e Antonio Rodriguez, Antrax IT.

| redazione designbest

F

orme astratte e atmosfere eteree declinate in bianco e nero, corpi scaldanti sospesi in spazi immaginari e abbinati ad icone del design fra le più note ed evocative, il nuovo catalogo di Antrax IT diventa un manifesto della filosofia di prodotto e posiziona definitivamente uno dei brand più noti e apprezzati del termoarredo di alta gamma oltre le logiche temporali, nel mondo dei grandi classici del design.

Partendo dalla parola termo-arredo, l’azienda fondata nel 1996 da Alberico Crosetta ne ha sviluppato il concetto intrinseco, puntando, oltre all’innovazione tecnologica dei radiatori, anche sulla loro qualità estetica, fino a trasformare i vituperati termosifoni in oggetti di design ed elementi sculturali protagonisti dell’arredo. A collaborare allo sviluppo dei prodotti sono stati chiamati nomi importanti, da Matteo Thun & Antonio Rodriguez, a Daniel Libeskind, Victor Vasilev e Piero Lissoni, Peter Rankin e Andrea Crosetta, progettisti di chiara fama che negli anni hanno portato Antrax a collezionare innumerevoli premi e riconoscimenti.
Nel nuovo catalogo possiamo seguire l’affascinante percorso del brand dal 2005 ad oggi, conoscere i designer e i loro prodotti di maggiore successo e valore iconico, dal recentissimo radiatore Waffle disegnato da Piero Lissoni - affiancato nelle immagini allo stereo disegnato negli anni ’60 da Achille Castiglioni per Brionwega - alla simbolica coppia Oreste & Emma ironicamente combinata col Cactus di Gufram degli anni ’70, fino all’intramontabile radiatore Tubone abbinato al mitico Gilera con il serbatoio rosso degli anni ’50.

La proverbiale attenzione al design e la meticolosa cura dei particolari di Antrax IT si esprime perfettamente nelle pagine del volume, risultato di un attento lavoro realizzato in collaborazione con la interior stylist Cristina Romanello e i fotografi di studio Emozione, ad iniziare dalla sua copertina. In uno spazio vuoto un piccolo parallelepipedo arancione rappresenta il concetto di creatività, l’autentico dna e filo conduttore del brand “#arancionedentro”.

SFOGLIA LA GALLERY:

condividi su: