1. Home
  2. Design Culture
  3. Brand
  4. Buon compleanno FontanaArte

FontanaArte

| redazione designbest

F

ontanaArte, brand storico dell’illuminazione di design Made In Italy, compie 90 anni. Un traguardo importante che il brand festeggia con la mostra FontanaArte 90 years of Light and Art, presentata in occasione della Milano Design Week 2022.

Nata da un’idea di Gio Ponti nel 1932, FontanaArte si dimostra, ancora, un brand dalla forte identità storica, ma anche con uno spiccato spirito contemporaneo. Ecco perché per celebrare quasi un secolo di storia ha scelto di creare una partnership con Cambi d’Aste, nota case d’aste con una forte impronta sul design da collezione. Nello spazio di via San Marco 26, nel cuore del Brera Design District, il brand presenta un’installazione realizzata dal direttore artistico Francesco Librizzi, con il contributo grafico di Pupilla Grafik. FontanaArte 90 years of Light and Art, a cura della fotografa Roselena Ramistella con ZERO, interpreta la luce di FontanaArte attraverso i volti e le personalità delle persone che fanno brillare concetti e storie nella nostra società, proprio come le luci accecanti dell’estate. La storia di FontanaArte si interseca da sempre con quella di personaggi creativi e geniali come Gio Ponti, Pietro Chiesa, Max Ingrand e Gae Aulenti, ma anche con persone meno conosciute, che in qualche modo però sono un simbolo delle nostre città. “Sentire la luce umana, scoprire, cambiare la percezione è il tesoro di questo viaggio con FontanaArte” ha spiegato Andrea Amichetti, Direttore di ZERO.

E questa mostra svela anche, in anteprima, un’anticipazione dell’archivio storico rimasto “sommerso” fino ad oggi. A raccontare in chiave contemporanea i 90 anni di FontanaArte, infatti, c’è anche il nuovo Caveau Digitale®, realizzato in collaborazione con Promemoria Group, realtà italiana specializzata nella valorizzazione di patrimoni storici di brand, aziende, istituzioni e collezioni private. I disegni originali di Gio Ponti, il contratto firmato da Max Ingrand nel 1953 e le miniature a colori realizzate da Luigi Fontana: l’archivio digitalizzato riporta alla luce, per la prima volta, tutti i materiali che hanno fatto la storia del brand. 580 gli oggetti, tra cui 67 cataloghi, 204 fotografie e poi schede di stampe e disegni, documenti storici, miniature e rassegne stampa che raccontano, passo passo, tutti i successi del brand e le collaborazioni con i vari designer. “Come ricordava Gio Ponti - Perché la vita sia grande e piena, occorre metterci il passato e l’avvenire-. Ecco, per noi l’archivio è il luogo della scoperta” spiega Andrea Montorio CEO di Promemoria Group “in cui cercare indizi di un passato che parla e si confronta costantemente con il presente, superandolo”.

A chiudere il cerchio, infine, per rappresentare l’attualità e il futuro del brand, FontanaArte presenta in questa edizione del Salone del Mobile 2022 quattro nuovi progetti: la lampada da parete Franesi firmata da Studiolucaguadagnino, lo chandelier installazione Tutti di Matilde Cassani Studio, la famiglia di lampade in vetro Thea disegnate dal Oscar e Gabriele Buratti e Oort, sistema componibile di Jacopo Roda.

 

SFOGLIA LA GALLERY

condividi su: