1. Home
  2. Design Culture
  3. Brand
  4. Faber: il 2020 in cinque parole
Brand

Faber: il 2020 in cinque parole

| redazione designbest

Serena Sorana, classe 1980, di origini marchigiane, si laurea in economia e consegue il master in “Imprenditorialità e Management dell’Innovazione” presso l'Università Politecnica delle Marche. Dopo la sua formazione universitaria entra in Indesit Company, rivestendo diversi ruoli, nei suoi dieci anni di collaborazione: da Planning & Control Sales Business Built In, a Brand Marketing Manager Hotpoint-Ariston per il mercato Italia per poi passare al Product Marketing Head Quarter. Dal 2015 è  Marketing Manager di Faber.

È Serena Sorana a scegliere e raccontare a Designbest magazine le 5 parole di riferimento per il 2020 di Faber:  

INNOVAZIONE

“Con lo stesso spirito che ha portato Faber a inventare la prima cappa da cucina, anche oggi continuiamo a investire per proporre soluzioni nuove: nello sviluppo di tecnologie sempre più evolute per il trattamento dell’aria, c’è tutta la nostra esperienza e la ragione che fa di Faber un’azienda leader nella produzione di cappe. La ricerca del continuo miglioramento è anche il nostro principale stimolo a offrire prodotti sempre più performanti, non solo in termini di aspirazione e di filtraggio, ma anche di silenziosità, usability e confort. E la nostra voglia d’innovare non si ferma alle sole tecnologie ma abbraccia anche le forme, i materiali, i colori e i servizi…”

AIR QUALITY

“L’aria è da sempre la nostra materia prima. Siamo costantemente concentrati a sviluppare prodotti che migliorino il benessere indoor perché siamo certi che la cappa possa contribuire significativamente a migliorare la qualità delle ore che passiamo tra le mura di casa. Lavoriamo su progetti che vadano al di là della filtrazione tradizionale per contribuire a rendere più sana l’aria di tutta la casa a conferma che il claim “Air Matters” riassume la nostra mission a 360°: un obiettivo che vogliamo conseguire anche sensibilizzando le persone sul tema dell’inquinamento indoor..”

LIVING

“Il connubio tra design e funzionalità è imprescindibile perché la cappa deve essere innanzitutto performante ma anche pensata come oggetto di arredo che completi la cucina che viene sempre più concepita e vissuta come spazio living. La sperimentazione di nuove forme, di materiali all’avanguardia e di finiture innovative si propone di rivestire con stile ed eleganza le nostre tecnologie per conquistare il consumatore anche dal punto di vista estetico. Questa cura ci ha portato anche ad inaugurare collaborazioni con designer di prestigio, capaci di interpretare i trend più attuali.”

VICINANZA

“Le Marche fanno parte della storia di Faber. Il legame con il territorio e con i suoi valori caratterizza da sempre la nostra azienda e ispira il nostro operato e vogliamo ribadirlo con iniziative e partnership a sostegno della comunità. Sostegno che Faber non ha fatto mancare neppure durante la recente emergenza sanitaria attraverso una donazione di macchinari agli Ospedali Riuniti di Ancona. Con la stessa passione vogliamo anche sviluppare un dialogo sempre più diretto e continuativo con i consumatori, implementando i nostri canali digital e social e i servizi di customer care: una strategia nella quale investiamo e che si è dimostrata particolarmente vincente nelle settimane del lockdown.”

RESPONSABILITÀ SOCIALE

“L’attenzione alle persone e al loro benessere è imprescindibile per Faber e si esprime anche nell’impegno a promuovere passi concreti a sostegno della salvaguardia dell’ambiente. La nostra mission a 360° “Air Matters” si pone come obiettivo la realizzazione di prodotti a basso impatto energetico e di flussi produttivi sempre più sostenibili, nonché la promozione di attività marketing che, con coerenza, mirino a fornire un contributo concreto alle sfide per la salvaguardia del nostro Pianeta. La recente iniziativa “Faber Forest Air”, realizzata in collaborazione con la piattaforma on line Treedom, pianterà una piccola foresta di 200 alberi di cacao in Camerun che consentirà di assorbire 11 tonnellate di anidride carbonica e di aiutare a proteggere il suolo e la biodiversità di questa area geografica. Inoltre gli alberi saranno affidati ai contadini locali, garantendo così un concreto beneficio sociale ed economico alle comunità della zona.”

 

ENTRA NEL MONDO FABER:

condividi su: