1. Home
  2. Design Culture
  3. Design Library
  4. La villa di Carlo Scarpa in Svizzera

Carlo Scarpa. Casa Zentner a Zurigo: Una villa italiana in Svizzera. ( © Nicolas Polli Electaarchitettura) ph: courtesy Electa

 

| redazione designbest

C

arlo Scarpa. Casa Zentner a Zurigo: Una villa italiana in Svizzera. Si intitola così il volume, edito per   Electaarchitettura, che illustra e documenta la “microstoria” di Casa Zentner a Zurigo, l’unico edificio realizzato dall’architetto Carlo Scarpa fuori dall’Italia.

Una villa lussuosa e anacronistica per il suo tempo che Carlo Scarpa progettò per René Zentner e Savina Rizzi, intendente di architettura e collezionista d’arte, tra le sue più assidue committenti dagli anni Cinquanta.

Ideata e costruita tra il 1963 e il 1969, Casa Zentner sorge sulla collina del Dolder in un contesto tipicamente Heimatstil dove spicca rispetto alle dimore circostanti per linguaggio, forme e materiali. Carlo Scarpa, infatti, con questo progetto sembra aver ricreato un atlante della memoria italiana: un mondo lontano che ricorda i fasti di Venezia, riflessa tra stucchi traslucidi e mosaici metallici, in un rimando continuo tra architettura, design e arte.

Il libro, che ci apre le porte della villa per la prima volta, ci accompagna in un racconto fatto di immagini, suggestioni e ricordi che illustrano non soltanto una bella casa, ma una vera opera d’arte che rappresenta, tre l’atro, un’eccezione unica anche nei progetti di Scarpa (in questo caso coadiuvato nella realizzazione dall’architetto svizzero Theo Senn).

Basta consultare i numerosi documenti che ricostruiscono la microstoria dell’edificio per cogliere immediatamente la sua eccezionalità: gli oltre ottocento disegni conservati nell’Archivio Carlo Scarpa, la corrispondenza e la contabilità ordinate da René Zentner, le testimonianze orali di chi ha vissuto nella casa o ha frequentato lo studio di Scarpa in quegli anni testimoniano che Casa Zentner si è mantenuta in tutto e per tutto identica al suo progetto originale. Ecco perché oggi questa villa, oltre ad incantarci per la sua architettura tutt’ora all’avanguardia, rappresenta una testimonianza culturale e materiale di valore inestimabile che vale la pena di conservare tra le pagine di un libro.

 

condividi su: