1. Home
  2. Design Culture
  3. Design Library
  4. Tutto Gio Ponti nel nuovo libro di Taschen

Gio Ponti - Taschen

| redazione designbest

G

io Ponti: si intitola semplicemente così la nuova monografia edita da Taschen e dedicata al grande architetto italiano.

Un libro ricco e completo, con foto inedite, progetti di vita privata, materiale d’archivio e un racconto lungo 60 anni racchiuso in ben 572 pagine. Gio Ponti, uno dei più importanti architetti, designer e direttori artistici del XX secolo, si faceva guidare e ispirare dall’arte per i suoi progetti a cui “l’eccesso non è mai appartenuto” (basti pensare alle donne ritratte sempre in abito da sera nei suoi interni residenziali). E Stefano Casciani, scrittore, designer e autore di quest’opera curata da Karl Kolbitz con la figlia Lisa Licitra Ponti e il nipote del maestro Salvatore Licitra dell’Archivio Gio Ponti, mette bene in evidenza quanto il lavoro e la carriera di Ponti siano permeati di arte.

Sfogliando il volume extralarge si notano subito, per esempio, le analogie tra Ponti e un altro artista straordinario del '900, Pablo Picasso: dalla somiglianza fisica alla varietà di opere realizzate da entrambi, fino alla creatività spiccata e geniale che li ha sempre accumunati.

Ponti ha disegnato e costruito di tutto, dalle chiese alla maniglie, dai grattacieli alle etichette per il vino, dagli interni dei transatlantici alle lenzuola. Ma ha anche scritto libri, diretto le riviste Domus e Stile e spaziato in infinite discipline con l’immancabile metodo divulgativo: “mostralo subito, pubblicalo immediatamente”. Un uomo dinamico e un artista eclettico, che si respira in ogni pagina del libro e si coglie, ancor meglio, alla fine del volume, dove a spiccare sono ben 9 firme differenti utilizzate da Ponti nei suoi 60 anni di carriera per siglare disegni, dipinti, lettere, progetti, arredi, ceramiche e tessuti (dalla prima del 1923 per Richard Ginori all’ultimo logo creato nel 1967 per la ceramica Pozzi).

Gio Ponti è una monografia straordinaria che si trova anche in un’esclusiva Art Edition in mille copie, insieme al tavolino Ponti, reinterpretazione quadrata del Planchart Coffee Table di Molteni&C con il famoso reticolo Arlecchino e a quattro stampe dei disegni di studio dell’architetto sui transatlantici.

 

SFOGLIA LA GALLERY

condividi su: