1. Home
  2. Design Culture
  3. Highlights
  4. Il materasso naturale: proprietà delle fibre eco

Materasso Dri-Release. Contenuto offerto da, Somnium by Imaflex.

| redazione designbest

S

ervono ancora, fidatevi, i due lati del materasso, quello invernale e quello estivo, anche quando le nostre case sono munite di riscaldamento e impianti di aria condizionata intelligenti e tra le mura domestiche riusciamo quasi a ricreare il clima ideale per il nostro benessere. Servono per il microclima che si crea sotto le coperte nel contatto notturno della nostra pelle con il materasso, quando la temperatura e la traspirazione diventano fondamentali per un riposo sereno.

Senza dubbio il microclima più sano per dormire, quello fresco e asciutto che rigenera il corpo e la mente, lo creano le fibre di origine naturale. Per scoprire quali sono e quali sono le loro proprietà ci siamo rivolti ad un esperto, Somnium by Imaflex, azienda tra le più qualificate del settore e membro del Consorzio produttori Italiani Materassi di Qualità. 

 

Le fibre naturali dell’imbottitura del materasso

Le fibre naturali dell’imbottitura del materasso sono una garanzia per un sonno rigenerante.

 

La scelta migliore per il lato invernale del nostro materasso è sicuramente la lana che con le sue proprietà naturali garantisce il tepore e permette l’evaporazione dell’umidità del corpo e il mantenimento della termoregolazione naturale.
Ne esistono di diversi tipi, dalla pregiata lana vergine Merino al misto lana (in abbinamento ad altre fibre coibenti) alla lana di cammello, una fibra che si ottiene dalla spazzolatura dei cammelli giovani - da ogni animale si ricavano soltanto 7 etti di pelo all’anno. La sua finezza e sofficità la rendono un ottimo isolante termico capace di incorporare una notevole massa d’aria riscaldata che impedisce lo scambio termico. Inoltre, l’igroscopicità superiore alla lana di pecora rende il microclima del letto particolarmente asciutto. Ottima per le sue caratteristiche anche la seta Tussah, una fibra igroscopica, molto resistente ed elastica con scarsa conducibilità di calore ricavata dai bozzoli di lepidotteri (simili al baco da seta).  

Per un microclima asciutto d’estate, lino e cotone sono le fibre maggiormente diffuse grazie alla sensazione di fresco che producono al contatto con la pelle. Ottimo per garantire la traspirazione naturale è anche il crine di cavallo (espressione generale che comprende il crine arricciato della coda e della criniera) che grazie alla sua particolare lavorazione è anche molto elastico e resiliente nel tempo.

Per partire col piede giusto al mattino, investire in un buon materasso è fondamentale. E per chi sta ristrutturando casa, la buona notizia è che anche per tutto il 2020 il materasso rientra negli acquisti che possiamo fare con il Bonus Mobili valido per le case in ristrutturazione con la detrazione Irpef del 50% sull’acquisto.

 

Contenuti offerti da:

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

.

condividi su: