1. Home
  2. Design Culture
  3. Highlights
  4. Mix&Match 2018: i vincitori del concorso dedicato al bagno
| redazione designbest

L

a 6° edizione del concorso a premi Mix&Match ha eletto i suoi vincitori.
Il concorso di progettazione rivolto ad architetti, designer e arredatori della regione Lazio quest’anno è stato dedicato all'approfondimento dell’ambiente bagno per due diverse fasce d’età. Organizzato da Odorisio, noto showroom per l’arredo bagno e le finiture d’interni a Roma, insieme con le principali aziende di settore, si avvale dell’importante collaborazione dell’ADI (Associazione Design Italiano - Delegazione Lazio).

 

Mix&Match. Le aziende che hanno collaborato al concorso e i vincitori

Le aziende che hanno collaborato al concorso e i premiati. Al centro, con il cappello, la vincitrice del primo premio Christine Cirielli.

 

La giuria formata da undici esperti delle aziende di settore partecipanti e da Marika Aakesson in rappresentanza dell’ADI LAZIO, ha premiato gli architetti Christine Cirielli (1. premio per il progetto “Le tre età”), Sabrina Cantalini e Giuseppe Troccoli (2. premio per il progetto “HO!”) e Gianmarco Lucarini e Dana Capocchiano (3. Premio per il progetto “Re-fit your bathroom”).
Partendo da una planimetria semplice, un rettangolo di circa cinque metri quadri, gli studi partecipanti dovevano proporre una prima soluzione adatta ai giovani e una seconda adeguata alle persone di terza età, specificando anche i singoli prodotti delle collezioni scelte.

 

L’architetto Christine Cirielli, vincitrice del 1. premio, divide lo spazio in tre aree che si susseguono, distinte da materiali diversi: zona lavabo/ zona sanitari/ zona doccia. Per l’utenza giovane, scelte cromatiche scure e accessori che evocano la palestra, per l’utenza matura contrasti cromatici netti che fungono da ausili visivi. Per facilitare le azioni quotidiane nella terza età, sanitari sospesi adatti alle sedie a rotelle, doccia raso pavimento, barre di sostegno e rubinetteria elettronica.

 

Gli architetti Sabrina Cantalini e Giuseppe Troccoli, vincitori del 2. premio, hanno suddiviso lo spazio in due fasce parallele. All’ingresso si trovano il lavabo e i sanitari, nella seconda area, più privata, la zona relax/ benessere con doccia a filo pavimento. A separarle una parete per il gruppo lavabo/ specchio più trasparente per i giovani, più materica per la terza età, che beneficia di sanitari dalle forme arrotondate, una vasca dal bordo largo che fa da sedile per la doccia e una serie di supporti per sostenersi.

 

Gli architetti Gianmarco Lucarini e Dana Capocchiano, vincitori del 3. premio, propongono una divisione in antibagno e bagno vero e proprio, dedicando la zona d’ingresso al fitness diversificato a seconda dell’età degli utenti. Materiali naturali come il legno e colori vivaci incorniciano lo spazio dedicato al benessere e alla cura del proprio fisico.

 

Centro nevralgico dell’iniziativa è il centro per l’arredo bagno e le finiture di interni Odorisio, che è stato fiduciario e organizzatore del concorso e nel suo showroom di via Laurentina a Roma ha ospitato sia la presentazione che l’affollata cerimonia della premiazione. La tematica e le soluzioni proposte dai progetti vincitori hanno il grande merito di portare all’attenzione di progettisti e costruttori l’importanza di una progettazione che sappia tenere conto delle necessità delle persone in ogni fase della loro vita.

Maggiori dettagli su Odorisio - Store Channel

 

condividi su: