1. Home
  2. Design Culture
  3. Highlights
  4. Pippi, la poltroncina con le calze lunghe

Poltroncina Pippi, design Roberto Paoli 2019, Midj.

| redazione designbest

S

i chiama Pippi come la simpaticissima bambina con le trecce rosse e la forza eccezionale del romanzo di Astrid Lindgren (che ai più piccoli ora potremmo anche andare a rileggere) e già il nome è tutto un programma, a partire dalle sue famose calze lunghe. E sono proprio quelle lunghe calze che evoca la poltroncina disegnata dall’architetto e designer Roberto Paoli per Midj, l’azienda friulana che dal ’87 connette l’arte artigianale con la creatività del design e le tecnologie innovative.  

I due semplici tubi metallici curvati che formano struttura e schienale di Pippi sono infatti rivestiti con un tessuto infilato sui tubolari come fosse una calza, un’operazione sartoriale possibile grazie ai cosiddetti "tessuti intelligenti” di nuova generazione. In questo caso l’intreccio di fibre - Vision (e anche qui col nome non si scherza) - è leggermente imbottito e bielastico per dare morbidezza alla rigida struttura in metallo e rendere più piacevole la seduta. Robusta e resistente alle macchie, l’accattivante texture ottiene il suo effetto tridimensionale grazie a diritto e rovescio alternati a formare dei minuscoli dischi.

Premiata con il Good Design Award di Chicago 2019 nella categoria “Arredamento per ufficio e spazi residenziali”, della collezione Pippi fanno parte oltre alla poltroncina lounge, la sedia (con e senza braccioli) e lo sgabello alto. Una collezione pratica e versatile per un sorprendente effetto tattile nelle nostre case.  

SFOGLIA LA GALLERY:

 

condividi su: