1. Home
  2. Design Culture
  3. Highlights
  4. Porta-telaio Eclisse 40: quando l’invito è a 40 gradi

Eclisse 40, design Lorenzo Ponzelli e Francesco Valentini 2019. Contenuto offerto da Eclisse.

| redazione designbest

M

ancava, effettivamente, qualcosa nel mondo delle porte. Ce ne siamo resi conto, quando abbiamo visto Eclisse 40: una porta magicamente definita dalla cornice che inquadra la sua soglia.
Nulla a che vedere con la classica porta con il coprifilo sul telaio o con le porte minimaliste e invisibili, raffinatamente inserite a filo muro: con il telaio Eclisse 40 si cambia decisamente prospettiva.

 

Eclisse 40 con il telaio inclinato a 40 gradi che incornicia la porta.

Eclisse 40 con il telaio inclinato a 40 gradi che incornicia la porta.

 

Novità assoluta del mercato, questo rivoluzionario telaio incornicia la porta creando un “invito” (tecnicamente una strombatura) che, inclinato a 40 gradi, taglia la parete con un segno chiaro e deciso. Da elemento tecnico e strutturale invisibile, per la prima volta, il telaio si trasforma in protagonista.

 

Autori del progetto sono Lorenzo Ponzelli e Francesco Valentini, un team creativo con una visione del prodotto a 360°, grazie all’estro dell’architetto (Francesco a dx) e la visione del mercato di Lorenzo, l’esperto commerciale.

 

Lorenzo e Francesco ci raccontano così il loro percorso creativo: “Ci immaginavamo qualcosa che lasciasse un segno della sua presenza, un elemento di decoro. (…) Un segno geometrico rigoroso, ma al tempo stesso una presenza discreta. E, guardando all’aspetto funzionale e pratico, volevamo creare un elemento di protezione per gli spigoli vivi tra parete e porta.”

 

Dettagli del telaio di Eclisse 40.

Dettagli del telaio di Eclisse 40.

 

La loro ispirazione prende anche spunto dall’osservazione del passato, quando nei portali e nelle aperture delle antiche dimore il muro si presentava inclinato e si allargava verso l’interno per convogliarvi quanta più luce possibile. Ed è proprio la luce a giocare un ruolo centrale nel progetto, perché, grazie all’inclinazione, si creano riflessi e ombre che, cambiando di continuo, ci sorprendono di volta in volta. E sorprende anche l’altro lato della porta che, inserita a filo muro, scompare alla vista.

 

Eclisse 40 vista dal lato opposto, dove la porta è inserita a filo muro.

Eclisse 40 vista dal lato opposto, dove la porta è inserita a filo muro.

 

Con Eclisse 40 passare da una stanza all’altra riacquista davvero il significato del varcare, consapevolmente, una soglia che separa due spazi diversi. E, come dicono i designer: “Ci auguriamo che questo prodotto possa essere il principio di una nuova concezione della porta stessa, un elemento che troppo spesso è visto e concepito unicamente come oggetto funzionale”.

 

Contenuti offerti da:

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

condividi su: