1. Home
  2. Design Culture
  3. Luoghi
  4. Il Club dei viaggiatori firmato Studiopepe

OKKO Hotels Paris Gare de l'Est - courtesy Studiopepe (ph: © Giuseppe Dinnella)

| redazione designbest

C

ivettuolo, sinuoso, avvolgente e sovversivo, OKKO Hotels Paris Gare de l'Est, l’ultimo nato della catena francese Okko Hotels, sfoggia l’inconfondibile firma dell’italianissimo Studiopepe. Sono state Arianna Lelli Mami e Chiara di Pinto, infatti, a trasformare la hall di questo hotel in un rifugio metropolitano fluido e disinvolto, ma con un’allure sofisticata: al posto della classica reception, della sala da pranzo e della lounge, infatti, l’hotel ci accoglie con Le Club, un ampio open space di oltre 400 mq. Una sorta di boutique del comfort e della convivialità dove divanetti albicocca si mescolano ai tappeti circolari rigorosamente cipria, mentre luci gioiello al neon illuminano la scena e separé leggeri ne definiscono i volumi.

Affacciato sulla stazione Gare de L’Est di Parigi, vero crocevia di storie e persone, e aperto no stop 24 ore al giorno - 7 giorni su 7, Le Club diventa così il luogo ideale dove fermarsi per una colazione veloce o per gustare un’ottima cena parigina, ma anche per concedersi una pausa tra un viaggio e l’altro, organizzare una riunione di lavoro o rilassarsi in un luogo all’insegna del design.

Un mosaico di arredi leggeri, colori caldi, materiali tattili e pezzi rubati all’Orient Express (che diventano vere e proprie opere d’arte) ci apre le porte in un equilibrio perfetto di armonia ed eleganza artistica. Se da un lato, infatti, lo Studiopepe ha voluto puntare sull’aspetto tattile delle scenografie, tutte giocate su contrasti avvolgenti, dall’altro sono proprio gli elementi dell’Orient Express, restaurati e ricontestualizzati come vere installazioni, a trasformarsi nei punti cardine dello stile di Le Club e a definirne la vera identità.

Tra pezzi iconici e riedizioni di arredi firmati da Tacchini, Areti e B-Line, tessuti tecnici Kvadrat e velluti sontuosi, spiccano i progetti realizzati ad hoc come il grande chandelier che sovrasta la zona living e illumina i piccoli e intimi loveseates sparpagliati per la stanza o i messaggi luminosi che arredano le pareti con quel tocco pop e post-moderno. A prevalere, però, è un’illuminazione discreta, che asseconda i ritmi della giornata imitando la luce naturale e rendendo ancora più intimi gli spazi vestiti con una palette cromatica calda che passa dal rosa polvere al terracotta al cognac, con punte di giallo cedro, guizzi d’ottone e pennellate di grigio cemento.

Il quadro finale è sobrio ed elegante, rassicurante e raffinato, ma mai banale: ogni angolo è interconnesso all’altro in una pianta armonica che sa definire privacy e intimità senza soffocare la prospettiva, regalando a ogni ospite un luogo su misura. Non mancano, naturalmente, un’edicola e una palestra dove a dettare la remise en forme è l’insegna ‘Inspirate, Espirate, Rilassatevi’.

 

Dove: Okko Hotels Paris Gare de l’Est, 30 A, rue d’Alsace, Parigi, tel. +33/140031006

 

condividi su: