1. Home
  2. Design Culture
  3. Luoghi
  4. Moebius a Milano: cucina stellata, musica e ospitalità
| redazione designbest

D

avvero c’era ancora a due passi dalla stazione centrale, in un quadrilatero in cui si passa da uno smisurato viale asettico come i suoi uffici al dedalo di vie con ristoranti etnici e hotel ambigui, un enorme magazzino tessile dismesso?
Ebbene si, l’ha scovato Enrico Croatti - lo chef che ha illuminato di stelle tutte le cucine di cui ha preso le redini (la lista è lunga, citiamo solo Bocuse a Lione) e che nel vecchio deposito industriale ha voluto creare un nuovo “concept restaurant”, un luogo camaleontico e poliedrico, un’osteria gastronomica di alta cucina con tanto di cocktail bar creativo e tapa bistrot multietnico: il Moebius.

 

Aperto un po’ in sordina durante l’estate, il Moebius nasce accompagnato da un tam-tam urbano traducibile con WOW! È l’effetto sorpresa di chi come noi arriva in questa normalissima via (finora) e nella Milano dei nuovi, svettanti grattacieli vede un vecchio edificio di appena un piano (e cosa sarà mai…) e varcata la soglia si ritrova in uno spazio semplicemente... maestoso. Dalla gigantesca “libreria” dei liquori all’ingresso si aprono 700 mq e 12 metri di altezza dal rude fascino industriale con pareti in mattoni, strutture in cemento e sottili vetrate in ferro ammorbidite dall’arredo vintage dei salottini e da un gigantesco tavolo centrale (il social table da 26 posti) in legno massiccio.

 

Uno spazio sconfinato dall’atmosfera genuinamente informale e accogliente, un posto di quelli da “piantarci le tende” con un buon caffè e un libro da leggere o del lavoro da finire. E non è un caso, perché nel poliedrico concetto voluto dallo chef insieme a Lorenzo Querci della famiglia proprietaria dei locali e tradotto in progetto dallo Studio Q-bic di Firenze, accanto al coté gastronomico e un piccolo negozio di vinili, c’è spazio anche per leggere, studiare o per ascoltare la musica nelle serate live.
Sospesa al centro dello spazio a 4 metri di altezza, una navicella di vetro, una sorta di acquario per 30 palati raffinati, racchiude l’area più esclusiva di Moebius: l’Osteria Gastronomica, il regno incontrastato di Enrico Croatti che dalla sua visione stellare ha voluto dedicare il nome del ristorante a Moebius, lo pseudonimo di Jean Giraud, uno dei più grandi fumettisti del secolo scorso, creatore di mondi tra il fantastico e la fantascienza non più tanto lontani da noi.

Nella Milano che non finisce di stupire, il Moebius è un luogo d’incontro diverso, uno spazio di condivisione in cui cucina, musica e ospitalità si fondono in un intreccio inestricabile che ha tutte le carte in regola per diventare qualcosa di più della nuova meta della movida milanese.
 

DOVE: Via Cappellini 25, Milano. MM Stazione Centrale e Repubblica.
ORARI Cocktail Bar e Tapa Bistrot: tutti i giorni dalle 18:00
ORARI Osteria Gastronomica: da martedì a sabato 20:00 – 22:30

.

condividi su: