1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. 883 SKIN di Di.Bi. porte, l’eleganza è “blindata”

Di.Bi. porte, porta blindata 883 SKIN

| redazione designbest

A

lla porta blindata chiediamo che sia solida, sicura e, naturalmente, a prova di effrazione. E se aggiungessimo anche che sia bella ed elegante come una porta da interni? Di.Bi. porte, brand specializzato nel settore, ha pensato di rinnovare completamente l’estetica delle porte blindate per proporre una variante con tanto di vetrata.

Il nuovo modello 883 SKIN, infatti, presenta le stesse caratteristiche tecniche del modello precedente 883 a una o due ante, ma con un look decisamente più chic, perché ha un inserto-vetrata con finitura plexiglass.

Il vetro di sicurezza è inserito all'interno dell'anta, mentre il rivestimento è un elemento unico, piano, in plexiglass, che ricopre anche il vetro sia sul lato esterno sia sul lato interno. Il risultato è una porta moderna e minimalista, che non necessita di cornici ferma-vetro (sempre in rilievo rispetto al pannello) e risulta esteticamente più “leggera” e pulita.

Senza, però, compromettere la qualità tecnica. 883 SKIN è a classe anti-effrazione 3, ha una coibentazione interna con poliuretano espanso ad alta densità che riduce il rumore e assicura il massimo isolamento termico. In più, può essere installata sia come porta blindata da interni (in condominio) che per l’esterno (per es. in una villa) perché tutti i rivestimenti colorati in plexiglass resistono agli agenti atmosferici.

Oltre alla tradizionale serratura a doppia mappa, 883 SKIN può essere attrezzata con diverse tipologie di serrature, compreso il nuovo cilindro motorizzato EVVA NIO con batterie ricaricabili, che permette di usare diversi dispositivi wireless per aprirla (dallo smartphone al telecomando) o il dispositivo elettrico D-SMART che consente di aprire la porta tramite smartphone, codice segreto o portachiavi elettronico.

Innovazione, design e praticità: questa porta è il nuovo must-have dello stile domestico.

 

SFOGLIA LA GALLERY

condividi su: