1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. antoniolupi mette in riga la sostenibilità

antoniolupi, lavabo O24 - design Gumdesign

| redazione designbest

P

uò un lavabo in marmo trasformarsi in un oggetto dinamico, incredibilmente leggero e decisamente sostenibile? Sì, se a progettarlo è Gumdesign per antoniolupi. Che per presentarci le anteprime del 2021 ha fatto il marmo a spicchi e ha trasformato il classico lavabo a colonna in un totem scultoreo e grafico. O24, infatti, è il nuovo lavabo freestanding realizzato da 24 spicchi in marmo incollati tra loro grazie a sottili righe di resina epossidica in contrasto, che diventano anche i tratti decor distintivi. Un progetto a effetti speciali, perché non solo gioca con un’estetica pulita e geometrica che reinterpreta completamente il lavabo, ma punta tutto sulla sostenibilità. Merito del duo Laura Fiaschi e Gabriele Pardi: lei designer che da brava carrarese ha il marmo nel dna, lui architetto dalla spiccata sensibilità che da sempre legge nella creatività la chiave per migliorare il domani.

Insieme hanno scelto di dare valore al materiale di recupero, alias gli scarti della lavorazione del marmo (che restano comunque materia pregiata), per creare una collezione dalla forte cifra stilistica, tutta giocata sul bianco e nero, che include i lavabi Gessati e Rigati.

I listelli di marmo di 024 sono tagliati in forma trapezoidale e incollati tra di loro con resine a contrasto, proprio con la stessa lavorazione che caratterizza i due lavabi Gessati e Rigati, precedentemente presentati da Antonio Lupi (verticale per Gessati, orizzontale per Rigati e con tratti radiali per 024).

“024 è un lavabo scandito al ritmo di ingegno, creatività e maestria artigianale” raccontano Gumdesign. Le linee tracciano il progetto e ne sottolineano la forza e la bellezza: il bacino in marmo bianco di Carrara gioca con il contrasto del piedistallo in marmo nero Marquinia, mentre gli spicchi del busto sono ridotti al minino per ridurre il peso del lavabo, che arriva solo a 50 kg. E che può essere facilmente “smontato” in caso di manutenzione delle tubature.

Sobrio ed elegante, come sa essere un abito gessato, in bianco e nero, per mantenere il fil rouge di tutta la collezione Tra_Le_Righe. Semplice, eppure di una bellezza sofisticata e sorprendente: quasi archetipico, il lavabo 024 cela in un’estetica essenziale tutta la complessità progettuale e costruttiva che lo caratterizza e plasma, con un’eleganza contemporanea e sofisticata, la sostenibilità in un concetto d’arredo senza tempo.

 

SFOGLIA LA GALLERY

condividi su: