1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Beugel di Cassina, limited edition di un’icona

Cassina, sedia Beugel (limited edition 2018)

| redazione designbest

D

ue firme olandesi per un pezzo di design esclusivo, che mescola tradizione e contemporaneità: ecco la nuova versione dell’iconica sedia Beguel. Una limited edition disegnata nel 1927 da Rietveld e reinterpretata per Natale dall’estro di Swarte.

 

  • Cos'è Beugel di Cassina, la sedia rivisitata in limited edition.
  • Cos'ha di speciale È una (anzi 600) limited edition di un’icona indiscussa del Novecento, decorata oggi dall’illustratore e fumettista Joost Swarte. Per Natale sarà disponibile la versione bianco perla, ma noi stiamo già pensando al nuovo anno e non vogliamo rinunciare nemmeno alle varianti blu e senape.
  • Com’è fatta È nata nel 1927 con la struttura in tubolare metallico con diametro di 18 mm ed è stata una delle prime sedie realizzate con struttura metallica così sottile. Oggi ha un tubolare di 15 mm e una forma più ergonomica: concepita in tre elementi, la sedia ha due strutture identiche in acciaio che supportano una seduta in legno laminato. La scocca viene prodotta con tecnologia 3d e ogni seduta in Limited Edition è contrassegnata da un numero progressivo, un monogramma in rilievo sul retro e una specifica carta d’identità. Sono disponibili tre varianti, 200 per ogni colore, per un totale di 600 pezzi esclusivi (la versione bianco perla è disponibile a Natale, quella blu e quella senape a gennaio).
  • Di chi è l’idea Gerrit T. Rietveld, architetto e artigiano olandese del Novecento (1888-1964), tra i principali esponenti del neoplasticismo. I nuovi motivi che caratterizzano le Limited Edition sono disegnati dall’illustratore e fumettista olandese Joost Swarte che con questa grafica ha voluto rendere omaggio all’abilità di lavorazione del legno di Rietveld.
  • Ci piace perché…  Siamo sensibili al fascino delle icone del design. Se poi dopo quasi un secolo sanno rinnovarsi e, come questa sedia, riescono a sfoggiare un appeal ancora più glamour, non possiamo proprio resistere.

 

condividi su: