1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Bio-Mbo, il nuovo paradiso del benessere

Cassina, letto Bio-Mbo - design Patricia Urquiola

| redazione designbest

C

assina, azienda italiana fondata nel 1927, ha inaugurato nell'Italia degli anni '50 l'industrial design, facendosi subito notare per la sua forte attitudine alla ricerca e all’innovazione. Da allora il suo stile fatto di visioni inedite e forme sempre nuove è diventato un segno riconoscibile e apprezzato in tutto il mondo, sottolineato dal contributo dei più importati architetti e designer internazionali. A rimarcare l’identità del brand è l’impeccabile connubio tra tecnologica e artigianalità di grande tradizione. Come lo dimostra l’anteprima 2020 firmata da Patricia Urquiola: un letto-nido avvolgente e rivoluzionario, che interpreta gli stilemi del riposo e del benessere con un animo all’avanguardia e uno stile sartoriale e senza tempo.

 

  • Cos’è Bio-Mbo di Cassina, il letto “rifugio” all’insegna del benessere.
  • Cos’ha di speciale Si fa notare subito per la sua testata generosa, che come una quinta disegna la nostra scenografia notturna ideale. Ma è anche una garanzia di benessere assoluto, perché questo letto-nido punta su materiali innovativi, capaci di purificare l’aria e attutire i rumori. Per avvolgerci in un’atmosfera da sogno.
  • Com’è fatto È caratterizzato dall’importante testata imbottita con trapuntatura orizzontale (o rivestita in semplice tessuto) e due alette laterali mobili con comode tasche portaoggetti che creano un piccolo abitacolo in cui rifugiarsi. La struttura presenta caratteristiche innovative e a tutto comfort: lo speciale tessuto theBreath® che riveste la testiera purifica l’aria disaggregando le particelle inquinanti e favorendo così il circolo naturale di aria pulita, mentre l’anima isolante in materiale termico Soundfil® è fonoassorbente, riciclabile e atossica e diminuisce il riverbero delle frequenze sonore ravvicinate. Completano il letto una lampada opzionale, il comodino coordinato Bio-mbo e la madia Rondos, disponibile in due misure.
  • Di chi è l’idea Patricia Urquiola, designer spagnola trapiantata a Milano e art director di Cassina dal 2015 che firma i suoi progetti con tratti poetici che evocano, con eleganza, emozioni e suggestioni. Nel suo stile le categorie classiche del design si fondono con le lezioni dei maestri Achille Castiglioni e Vico Magistretti, e il risultato sono progetti che mixano un approccio minimalista a elementi spiccatamente femminili, con una cura dettagliata di materiali e texture, stratificazioni e decoro. Di questo progetto dice: “lo spazio del dormire è una dimensione tra sogno e realtà, è il luogo dove passiamo più tempo, l’ultimo rifugio. E Bio-Mbo (un termine portoghese che deriva da protezione e vento) è uno schermo del vento che ci protegge tutta la notte”.
  • Ci piace perché… È un letto a tutto comfort, ma è soprattutto uno spazio indipendente che ci regala una stanza nella stanza. Basta piegare le alette laterali della sua testata-paravento ed ecco un piccolo rifugio dove ogni dettaglio garantisce riposo e benessere assoluti.

 

SFOGLIA LA GALLERY

condividi su: