1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Cementine Crogiolo: il liscio che non scivola

Collezione Crogiolo D_Segni Blend 2019, Marazzi Ceramiche.

| redazione designbest

D

a un’azienda che coniuga la tradizione storica dei manufatti in ceramica alla ricerca e lo sviluppo di processi produttivi innovativi, una collezione che mette in discussione una delle nostre certezze più ataviche, coniugando due opposti che fino ad oggi non potevano coesistere.

  • Cos’è  Crogiolo D_Segni Blend, realizzata con la nuova tecnologia StepWise™, è una linea della collezione di rivestimenti Crogiolo di Marazzi Ceramiche.
  • Cos’ha di speciale  Crogiolo D_Segni Blend ripropone le cementine decorative di una volta - con la loro superfice opaca, la ricchezza cromatica e la grande varietà grafica - in una versione capace di coniugare due antipodi: la superficie antiscivolo e la morbidezza vellutata al tatto. 
  • Com’è fatta  Adatta sia ai pavimenti che ai rivestimenti delle pareti, la collezione Crogiolo D_Segni Blend è di piccolo formato (20x20 e 10x10 cm). Realizzata in gres porcellanato con la tecnologia StepWise™, conferisce ai rivestimenti un’elevata resistenza allo scivolamento grazie ad un complesso processo produttivo che coinvolge tutte le fasi industriali, dalla ricerca di materiali e smalti, al tipo di macinatura e pressatura, fino alla cottura. La manutenzione è facile e veloce, le nuove superfici si igienizzano semplicemente con l’acqua e un detergente delicato.   
  • Di chi è l’idea  Crogiolo D_Segni Blend è frutto della ricerca di Marazzi Group, sinonimo di ceramica di alta qualità. Fondata nel 1935 nel distretto di Sassuolo, polo di fama per la produzione di piastrelle di ceramica, Marazzi fa parte di Mohawk Industries Inc, il più grande produttore mondiale nel settore dei rivestimenti. Con le collezioni Crogiolo, Marazzi ha avviato un percorso di ricerca sull’artigianato industriale che intende riscoprire la bellezza della ceramica autentica nell’incontro tra l’antico sapere artigianale e l’alta tecnologia industriale.   
  • Ci piace perché…  Sembrerebbe essersi davvero chiusa un’epoca, quella in cui dovevamo rigorosamente scegliere tra i rivestimenti per i pavimenti (ruvidi per antonomasia) e quelli lisci delle pareti. Decenni in cui era impossibile azzeccare gli abbinamenti ton sur ton per un total look dalle stesse sfumature di colore e la stessa lucentezza. Una rivoluzione per la scelta dei rivestimenti del nostro bagno, della cucina ma anche per altri ambienti della casa.


SFOGLIA LA GALLERY: 

condividi su: