1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Divano Amoenus Soft di Maxalto, l’abbraccio dell’isola felice

Divano Amoenus Soft, design Antonio Citterio 2020, Maxalto.

| redazione designbest

P

er i nostri momenti più preziosi, la nuova edizione di un progetto dall’eleganza sobria e raffinata e un comfort intimo e accogliente. Un prodotto risultato del magico connubio tra un marchio che da sempre si contraddistingue per uno stile senza tempo, classico e contemporaneo insieme, e un designer, all’opera da quasi cinquant’anni, che ha fatto la storia del design italiano. Siamo andati scoprire di cosa si tratta in anteprima.

  • Cos’è  Amoenus Soft è la nuova versione della collezione di sedute Amoenius presentata da Maxalto per la prima volta nel 2006.  
  • Cos’ha di speciale  Il suo nome Amoenus si riferisce all’espressione latina che indica un luogo sereno, ameno per l’appunto, lontano dal caos e tensioni di ogni genere. A rendere plastica l’idea dell’isola felice è il suo schienale curvilineo che, allungandosi ai lati fino a diventare bracciolo, avvolge il divano (e i suoi occupanti) in un grande, dolce abbraccio.
  • Com’è fatta  Amoenus Soft si presenta nelle due versioni, quella lineare e rotonda girevole. La base compatta, una solida struttura in acciaio, è chiusa sul bordo inferiore da una fascia in alluminio realizzata in diverse finiture. La seduta è costituita da un unico cuscino imbottito a densità differenziata (poliuretano sagomato e piuma sterilizzata foderata). Sullo schienale curvilineo imbottito si distribuiscono gli alti cuscini in piuma e, a piacere, un secondo giro di cuscini che rendono la seduta particolarmente confortevole. Due le profondità (90 e 115 cm) del divano lineare, mentre il diametro esterno del divano rotondo è di 170 centimetri. I rivestimenti sono disponibili in tessuto sfoderabile (con profili in ecopelle) o in pelle con cuciture a busta.
  • Di chi è l’idea  Amoenus Soft è un progetto firmato da Antonio Citterio, lo storico art director del marchio Maxalto. Architetto e designer, Citterio apre il suo studio nel 1972, ancora prima di laurearsi al Politecnico di Milano. Fra il 1987 e il 1996 è associato a Terry Dwan con cui realizza edifici in Europa e Giappone. Nel 2000 fonda insieme con Patrica Viel la società di progettazione internazionale con la quale tuttora sviluppa progetti di ogni scala di grandezza. Collabora con i più noti brand del design fra cui B&B, Boffi, Flexform, Flos, Kartell e Vitra. Vincitore di numerosi premi fra cui due Compassi d’Oro (1987 e 1996), Citterio è docente di progettazione architettonica presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio (Svizzera).  
  • Ci piace perché…  A partire dal fascino del suo nome che evoca luoghi di felicità e armonia e ci invita ad abbandonare i nostri pensieri e concederci qualche ora lieta, Amoenus Soft è l'immagine di grandi braccia aperte che ci accolgono e avvolgono con elegante gentilezza.

 

SFOGLIA LA GALLERY:

condividi su: