1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Fienile di Luceplan, la luce che ci coccola

Luceplan, lampada Fienile - design Daniel Rybakken

| redazione designbest

U

na casetta, un rifugio, un oggetto feticcio che ci fa sentire subito bene: ecco l’idea di questa lampada, che prende spunto dai tradizionali fienili nordici e interpreta la tendenza cocooning. Guardatela: vi sentirete subito avvolti da una rassicurante “aria di casa”.

 

  • Cos’è Fienile di Luceplan, la nuova lampada da tavolo.
  • Cos'ha di speciale È una lampada da tavolo che si ispira ai tradizionali fienili nordici e regala subito un’atmosfera rilassante, avvolgente, che ci fa sentire protetti. E’ studiata come un piccolo palcoscenico per mettere sotto la luce giusta i nostri oggetti del cuore e trasforma qualsiasi angolo in un confortevole rifugio domestico.
  • Com’è fatta È una lampada da tavolo con le pareti e il tetto spiovente in alluminio anodizzato satinato, lavorati in un unico blocco massiccio con un processo di fresatura CNC. Le superfici d’appoggio sono in sughero e la luce led è dimmerabile con sensor-touch. I LED sono nascosti sotto il tetto e proiettano una luce morbida e calda intorno alla struttura e sul piano sottostante con un effetto decisamente poetico. La lampada da tavolo è disponibile in due versioni e tre finiture anodizzate: verde foresta, rosa e prosecco. Esiste anche la versione a sospensione o da terra per esterno.
  • Di chi è l’idea Daniel Rybakken, designer norvegese nato a Oslo nel 1984, dove si è laureato ed ha aperto il suo studio nel 2008. Spinto verso la contaminazione tra arte e design e la sperimentazione continua sulla luce naturale, realizza spesso edizioni limitate e installazioni artistiche e ha conquistato diversi riconoscimenti internazionali tra cui due Compasso d’Oro.
  • Ci piace perché…  La guardi e ti senti subito a casa, la accendi e ti ritrovi avvolto in un’atmosfera poetica e rassicurante, che sa di ricordi di famiglia, di coccole e di relax. Questa lampada è un oggetto che scalda subito il cuore.

 

condividi su: