1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Gaudí di Flou, la bellezza naturale del letto

Flou, letto Gaudí - design Matteo Nunziati

| redazione designbest

N

aturalmente accogliente, ma anche decisamente esclusivo: il nuovo letto disegnato da Matteo Nunziati per Flou è un omaggio sofisticato alla natura, alla vitalità del legno e alla bellezza sinuosa e dinamica. Ma è anche un inno all’artigianalità sartoriale, capace di interpretare il progetto notte con un’allure tutta nuova, proprio nella filosofia del brand. Flou, infatti, si distingue da sempre per le sue interpretazioni contemporanee e senza tempo, capaci di regalare suggestioni inedite dell’arredo notte: basti pensare che quest’anno uno dei suoi letti iconici ha conquistato il primo Compasso d’Oro alla Carriera, per il suo stile intramontabile. E questa nuova proposta sembra proprio candidarsi a diventare il prossimo grande classico.

 

  • Cos’è Gaudí di Flou, il nuovo letto dal mood naturale.
  • Cos’ha di speciale Si ispira al pensiero modernista di Antoni Gaudí, che della natura diceva “è sempre stata la mia maestra, l’albero vicino al mio studio è il mio maestro”. Questo letto vuole proprio essere un omaggio al legno e alla forza della natura: la speciale ed esclusiva lavorazione tessile, infatti, è stata studiata per sottolineare le curve naturali dando al letto un aspetto accogliente e sofisticato al tempo stesso. E proprio la natura, infatti, è il fil rouge delle nuove proposte 2020, che con materiali naturali d’eccellenza e lavorazioni artigianali esclusive ci invitano a vivere realmente connessi con l’ambiente, rispettandolo e prendendocene cura.
  • Com’è fatto La struttura è in metallo, mentre la testata e i piedi di appoggio sono in legno massello lavorati artigianalmente. Il tessuto che riveste il telaio avvolge il legno e ne asseconda le forme naturali come se fosse semplicemente appoggiato sopra: in realtà è il frutto di uno studio progettuale complesso e dettagliato, che ci regala una superficie senza soluzione di continuità e cuciture a vista. Testata e base sono imbottite e sfoderabili (in tessuto, pelle o Ecopelle), mentre il piano di riposo è formato da doghe regolabili.
  • Di chi è l’idea Matteo Nunziati, designer italiano classe 1972 che ha aperto il suo studio a Milano nel 2000. Del suo modus operandi dice: “il compito del design è creare un oggetto in equilibrio tra i bisogni funzionali e le esigenze esistenziali dell’uomo”. E i suoi progetti, infatti, sono il connubio impeccabile di funzionalità e bellezza, intesa come un bisogno concreto e non un mero esercizio stilistico.
  • Ci piace perché… Avvolgente, elegante, raffinato eppure rassicurante. Questo letto fonde i concetti di comfort e di bellezza e li interpreta con una forza espressiva capace di andare oltre le mode.

 

SFOGLIA LA GALLERY.

condividi su: