1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Tiffany di Guzzini, la lampada ricaricabile che scalda l’atmosfera

Guzzini, lampada Tiffany

| redazione designbest

P

iccola, civettuola, vagamente retro e squisitamente avant-garde: ecco la nostra abat-jour preferita. Con luce led e batteria ricaricabile, ci sembra perfetta per illuminare a festa ogni angolo della casa. Oppure, a sorpresa, sotto l’albero di Natale.

 

  • Cos'è Tiffany di Guzzini, l’abat-jour ricaricabile con luce LED.
  • Cos'ha di speciale Fonde alla perfezione la tradizione con l’innovazione contemporanea. Il suo stile romantico e vezzoso copia il gusto retro delle vecchie abat-jour, ma nasconde anche una tecnologia all’avanguardia e ci regala una luce LED calda e avvolgente.
  • Com’è fatto È realizzata in PMMA con finitura lucida, con il paralume a calotta e l’asta che contiene il LED a luce calda (3.000 K). La texture del paralume evita l’abbagliamento, mentre la base contiene un sistema di accensione a sfioramento, che permette anche la dimmerizzazione dell’intensità luminosa. Accanto al pulsante di accensione un LED rosso segnala la batteria scarica, mentre quello blu si accende durante la ricarica. E’ disponibile in vari colori.
  • Di chi è l’idea Pio e Tito Toso, fratelli veneziani laureatisi in architettura nel 1998. Insieme hanno aperto lo studio Pio&TitoToso nel 1996, lavorando in campo nazionale e internazionale sia nell’architettura che nel design e nell’arredamento. Tanti i brand di design con cui collaborano e diversi i riconoscimenti ottenuti.
  • Ci piace perché…  Il Natale si avvicina e noi stiamo già pensando a come creare l’atmosfera perfetta. Con la luce giusta, tanto per cominciare: romantica, avvolgente, allegra e senza fili, "addobba" ogni angolo della casa e diventa l’idea regalo perfetta per amici e parenti.

 

condividi su: