1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Luciole per le sere magiche, il lume di candela 2.0

Lampada Luciole, design Marco Merendi e Diego Vencato 2019, collezione Advanced, Emu.

| redazione designbest

C’

è stato un momento in cui temevamo davvero di averla persa per sempre. Alle prese con le prime lampadine Led dalla luce lacerante (o in alternativa con le candele di paraffina dai fumi tossici), ci sembrava che la magica atmosfera del tête-à-tête, con la sua luce delicata e soffusa a illuminare la tavola quanto basta per regalare prelibatezza ai piatti e fare scintillare i bicchieri, fosse diventata una chimera.
E invece, eccola riapparire con una nuova generazione di lampade Led che, oltre ad essere riuscita a dare un’anima poetica alla più criticata fra le nuove tecnologie per il risparmio energetico per la casa, ha creato una serie di impensabili benefici pratici. Con la nuova lampada per l’outdoor disegnata da Marco Merendi e Diego Vencato per Emu dall’evocativo nome Luciole - come i piccolissimi coleotteri che nelle prime notti estive emettono il loro delicato bagliore - li possiamo scoprire tutti.

 

 

Innanzitutto, è una lampada senza fili che possiamo mettere ovunque senza dovere controllare che ci sia una presa elettrica nelle vicinanze, niente complicate prolunghe e nessun rischio d’inciampo. Funziona con una batteria ricaricabile: quando la lampada è scarica, stacchiamo il diffusore con il tappo USB e con un cavetto lo colleghiamo a una qualsiasi presa. La durata della batteria è di circa 8 ore, generalmente non serve quindi ricaricarla tutti i giorni. E per accenderla e spegnerla, infine, basta sfiorarla con un dito.

 

Luciole è una lampada che nasce per l’outdoor nella tradizione di Emu - è realizzata in materiale plastico resistente agli agenti atmosferici – ma in realtà è anche adatta a qualsiasi spazio della casa e non c’è nulla di più semplice che sollevarla per il suo piccolo gancio e portarla dove ci serve. Finita la bella stagione la portiamo in casa e se a sorpresa c’è una serata mite per sederci fuori la portiamo con noi. Una piccola magia tecnologica in formato portatile.

.

condividi su: