1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Mystone Travertino di Marazzi, visione inedita del marmo

Marazzi, collezione Mystone Travertino

| redazione designbest

I

l marmo è sinonimo di quello sfarzo antico e aristocratico che ha definito le architetture per secoli. E ancora oggi si dimostra un materiale senza tempo, capace di interpretare le mode e incontrare il design d’avanguardia per vestirsi di nuove accezioni. E’ il caso del nuovo grès Mystone Travertino presentato da Marazzi: una collezione che mette in campo le innovazioni dei laboratori di ricerca del brand e trasferisce fedelmente, ma con uno sguardo personale, tutto il fascino del marmo travertino sulle lastre di grès.

Un mix di praticità, innovazione e stile: da una parte c’è lo speciale processo produttivo StepWise, che unisce profondità e morbidezza al tatto ad un’elevata resistenza allo scivolo, dall’altra la tecnologia High Performance che assicura la massima resistenza e durabilità. Infine, la stampa digitale Sublime Sync che permette di far aderire alla perfezione la grafica alla struttura e riproduce dettagli e imperfezioni con una precisione impeccabile. Ricreando così la stessa allure del materiale originale a cui le lastre di grès si ispirano.

Il risultato è un’interpretazione inedita di un materiale che ha scritto la storia e che viene declinato, questa volta, in chiave contemporanea. Navona, Classico e Silver sono i tre colori (beige chiaro, crema e grigio chiaro) che si mescolano alle tre grafiche e ai due decori, Classic e Botanic, per riprodurre diverse tipologie di marmo. Le finiture sono declinate in due versioni: una più morbida e calda e l’altra più lucida e raffinata, per esaltare il potenziale espressivo del marmo, con un tocco personale. A completare la collezione ci sono anche tre mosaici e quattro formati da cm 90x180, 60x120, 60x60, 30x60, tutti da giocare con geometrie e accostamenti a contrasto, a parete o pavimento.

Una collezione che punta a ridisegnare i canoni estetici dell’abitare contemporaneo, con suggestioni materiche, accenti rétro e una costante vocazione alla sperimentazione di qualità, fiore all’occhiello di Marazzi.

 

SFOGLIA LA GALLERY

condividi su: