1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Pebble di Living Divani, lo scrittoio “vanity”

Living Divani, secretaire Pebble - design Lanzavecchia + Wai

| redazione designbest

L

inee semplici e sensuali (l’ispirazione arriva dalle forme organiche delle pietre), dettagli ben curati e materiali di pregio: ecco il nostro scrittoio preferito, che con gli accessori giusti diventa un mobile toilette chic e ricercato.

 

  • Cos'è Pebble di Living Divani, lo scrittoio-vanity dai dettagli ricercati.
  • Cos'ha di speciale Un po’ scrittoio e un po’ mobile toilette, questo arredo gioca con forme grafiche e morbide e dettagli sofisticati che ridisegnano l’angolo studio in chiave chic e vezzosa, trasformandolo all’occorrenza in un angolo toilette.
  • Com’è fatto Ha una struttura caratterizzata da forme grafiche e sinuose ispirate alle pietre: il piano d’appoggio ha gli angoli smussati e il top in MDF laccato nero opaco o rivestito in pelle, in vetro specchiato o in marmo. Il bordo inferiore è rivestito in pelle nera, la base è in tubolare di acciaio e può essere attrezzato da uno specchio girevole a forma irregolare, con retro rivestito in pelle nera e una cassettiera a giorno a tre vani in MDF laccato nero o con cassetti in pelle.
  • Di chi è l’idea La designer italiana Francesca Lanzavecchia, in collaborazione con il progettista asiatico Hunn Wai. Per la coppia, che ha fondato lo studio L+W nel 2009, fare design significa fare ricerca, ingegneria, artigianato e anche narrare storie. Lanzavecchia si è laureata al Politecnico di Milano, mentre Wai ha conseguito gli studi a Singapore: insieme hanno ottenuto il Master in Design in Olanda, dove si sono conosciuti.
  • Ci piace perché…  Non è il solito scrittoio, anzi! Le sue linee sinuose e i dettagli ricercati lo rendono un arredo unico e di pregio. Senza contare quel suo lato civettuolo: perfetto come alternativa (contemporanea) al mobile toilette, in camera da letto.

 

condividi su: