1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Piper 161, la poltroncina in teak e cinghie colorate

Poltroncina Piper 161, design Rodolfo Dordoni, Roda.

| redazione designbest

L

e collezioni sono come delle grandi famiglie, crescono, si evolvono, generalmente cambiano di poco il loro carattere negli anni, a volte però succede che nuovi elementi scombinino un po’ le carte e, cambiando un dettaglio o anche una peculiarità più significativa, aprano tutt’un tratto la strada a nuove possibilità e paesaggi alternativi. Accade a un progetto abituato a vivere all’aria aperta realizzato da una prestigiosa azienda 100% outdoor che, con l’introduzione di un materiale diverso, bussa alla porta di casa per accomodarsi serenamente in sala da pranzo. Siamo andati a scoprire che cosa è successo nel dettaglio.
 

  • Cos’è  Piper 161 è la nuova poltroncina da pranzo per esterni che va a completare una collezione presentata da Roda nel 2017 per il living outdoor.
  • Cos’ha di speciale  La poltroncina Piper 161 è figlia di una collezione per esterni realizzata con una telaio in alluminio verniciato e caratteristiche cinghie colorate e personalizzabili avvolte sul tubolare dello schienale. La novità che trasforma questa aggraziata seduta da giardino in un arredo adeguato anche al living di casa, è l’introduzione di una leggera struttura in teak in sostituzione dell’originario telaio in alluminio.
  • Com’è fatto  Piper 161 è una poltroncina impilabile con braccioli. La sua struttura in teak, morbidamente arrotondata e dalla finitura satinata, riprende la forma del tubolare in alluminio. Lo schienale è formato da cinghie in poliestere (PES) o acrilico in diverse varianti di colore, mentre la seduta è disponibile in teak per un effetto armonico o in resina poliuretanica per enfatizzare il mix di materiali. Per entrambe le soluzioni è disponibile un cuscino dotato di una spina di fissaggio, realizzato nei tessuti outdoor di Roda. 
  • Di chi è l’idea  La collezione Piper è un progetto di Rodolfo Dordoni, milanese classe 1954, architetto, designer e art director di grande esperienza. Nel ’79, appena laureato, è art director di Artemide e Cappellini (1979-1989), in seguito lo sarà di Fontana Arte e Foscarini, dal 1998 è responsabile del design di Minotti e dal 2006 di Roda, brand per i quali disegna anche numerose collezioni mettendone a fuoco l’identità e le strategie di prodotto. Accanto alla progettazione per le più prestigiose aziende del settore arredo e illuminazione, sviluppa con lo studio Dordoni Architetti, fondato nel 2005 in associazione con Alessandro Acerbi e Luca Zaniboni, progetti architettonici che spaziano dagli interni privati e commerciali ad edifici residenziali e industriali in Italia e all’estero.
  • Ci piace perché…  Con l’eleganza leggera del suo design e un piacevole abbinamento tra materiali naturali e fibre innovative, Piper 161 crea quel giusto mix tra stile sofisticato e atmosfera informale che rende speciali le nostre ore più piacevoli, in casa, in terrazza o in giardino.  

 

SFOGLIA LA GALLERY:

condividi su: