1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Plato, la sedia outdoor senza tempo

Sedia Plato, design Jasper Morrison 2019, Magis.

| redazione designbest

Realizzare oggetti di uso quotidiano per tutti, renderli più leggeri anziché più pesanti, più accoglienti piuttosto che rigidi, inclusivi invece di esclusivi, generare energia, luce e spazio...” La missione progettuale di Jasper Morrison non può essere più chiara di così. Ad accoglierla pienamente un’azienda innovativa e dinamica, da decenni un chiaro punto di riferimento del design made in Italy.

  • Cos’è  Plato è una sedia per interni ed esterni prodotta da Magis nel 2019.
  • Cos’ha di speciale  Leggerezza ed essenzialità sono le parole chiave di Plato, una sedia dalle linee rigorose e minimaliste d’ispirazione neoclassica, che affascina per l’armonia e l’eleganza delle sue proporzioni.
  • Com’è fatto  Plato è una sedia impilabile con o senza braccioli realizzata in alluminio. Sedile e schienale sono un pezzo unico (in pressofusione di alluminio) caratterizzato da sette tagli, larghi il giusto per essere comodi e funzionali al tempo stesso, mentre per le gambe è stato utilizzato un resistente tubolare di alluminio verniciato poliestere. La gamma dei colori prevede sei tonalità: verde, argento, azzurro, bianco, nero e rosso.
  • Di chi è l’idea  Plato è un progetto di Jasper Morrison, il designer londinese che dal 1986, l’anno in cui aprì il suo primo studio a Londra, ci sorprende con i suoi oggetti dalla filosofia “super normal”: un design sobrio, utile e responsabile dalle forme semplici e senza tempo. Insignito di innumerevoli premi, da alcuni anni lavora fra Londra e Parigi per le più importanti aziende del design internazionale. Plato è il suo quinto progetto per Magis.
  • Ci piace perché…  Plato ha tutta l’aria di essere una di quelle sedie da cui non ci separeremo neanche al decimo trasloco. Nel suo perfetto equilibrio tra forma e funzione, è comoda e leggera, versatile e robusta e la possiamo usare in casa come sul balcone o in giardino e impilare quando non ci serve.
    E, d’altra parte, come contraddire Platone, il filosofo greco pilastro del pensiero filosofico occidentale, da cui prende il nome?

.

condividi su: