1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. P|S: il design brasiliano che intrepreta la passione per il “ben fatto”

Pascali | Semerdjian: Monica Collection

| redazione designbest

N

ato nel 2010 a San Paolo dall’incontro di due professionisti - Domingos Pascali e Sarkis Semerdjian - con una visione del mondo comune, lo studio P|S è un concentrato di rigore estetico, ma non scontato ed eleganza pratica, ma inaspettata.

Si vede subito che la sua è una mission precisa: migliorare e migliorarsi attraverso il progetto. E che dietro a ogni oggetto o proposta non c’è solo la passione per l’architettura contemporanea, ma anche e soprattutto un amore viscerale per l’artigianato.

Entrambi figli di genitori artigiani, infatti, i due architetti hanno sviluppato fin da bambini la creatività manuale e la voglia di far bene e meglio. E l’amore e la cura che li ha portati e li porta ancora oggi a dedicarsi a qualsiasi progetto con una dedizione senza restrizioni, dall’inizio alla fine (che si una lampada o un edificio) derivano indubbiamente dal mondo manifatturiero.

Nasce da qui la Collezione Monica, un progetto in più fasi che raggruppa sedie e poltrone, tavoli, pouf, mobili contenitori, vassoi e accessori molto diversi, che seguono però lo stesso leitmotiv: l’estetica diventa espressione ludica e al tempo stesso funzionale del nostro quotidiano.

E così la poltroncina Aldo ci accoglie con una seduta in feltro che altro non è che un plaid piegato, il mobiletto su ruote diventa barman Emilio o maggiordomo Mauricio per soddisfare tutti i nostri desideri e il pouf Neco ci concede la libertà di sederci, comodamente, dove e come vogliamo.

Oggetti apparentemente essenziali, ma che svelano uno spirito poetico e capace di reinventarsi con un guizzo inaspettato. “Less is more” diceva Mies van der Rohe, uno dei grandi maestri del ventesimo secolo, in risposta alle nuove esigenze della produzione industriale. Un’eredità che lo studio P|S ha raccolto e ha reinterpretato con una creatività circolare che non si esaurisce nella realizzazione di un progetto, ma al contrario si rigenera ogni volta esplorando soluzioni sempre nuove e migliori.

Uno dei punti di forza di Domingos Pascali e Sarkis Semerdjian, infatti, è proprio la capacità di regalarci ogni volta un punto di vista nuovo, usando l’estetica come espressione ludico-funzionale del nostro quotidiano. Creatività ed eccellenza artigianale diventano così gli strumenti per ridefinire gli spazi, plasmarli sulle nostre esigenze dinamiche, immediate e volubili e concederci la massima libertà di movimento e di espressione attraverso nuove interpretazioni contemporanee di stile.

Non a caso la collezione Monica è stata scelta da ETEL, brand della designer Etel Carmona che da oltre trent’anni promuove l’eccellenza del design brasiliano selezionando i migliori protagonisti della scena contemporanea e rieditando le icone dei grandi maestri che hanno fatto la storia del design. Pioniere nell’utilizzo del legno certificato, ETEL è stato il primo brand a ricevere il timbro FSC in Brasile: la meticolosa selezione della sua Design Collection, infatti, privilegia pezzi unici, fatti a mano, di qualità eccelsa, che rispettano le tradizionali tecniche della lavorazione del legno e tramandano la cultura brasiliana.

I pezzi del duo Domingos Pascali e Sarkis Semerdjian, insieme a tante altre proposte, si trovano nello showroom ETEL a Milano che offre una vetrina sul panorama carioca ed è un punto di riferimento per la cultura del progetto brasiliano. Non a caso i suoi interni (in un palazzo d’epoca di via Maroncelli) sono ispirati alla Casa de Vidro a San Paolo disegnata da Lina Bo Bardi.

 

condividi su: