1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Tamara di Pedrali, la lampada dedicata a Tamara de Lempicka

Pedrali, lampada Tamara - design Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari

| redazione designbest

M

orbida, sfuggente e persino spigolosa: ecco una lampada davvero trasversale, perché fonde eleganza, fascino retro e spirito avant-garde in uno stile tutto nuovo. E sta bene ovunque.

  

  • Cos'è Tamara di Pedrali, la nuova lampada a sospensione.
  • Cos'ha di speciale Si ispira alla forma dei fari delle auto del primo Novecento e con la sua eleganza rende omaggio a Tamara de Lempicka, famosa pittrice modernista (che nel suo celebre ritratto guida una Bugatti verde). Il mix perfetto di arte, design e stile avant garde.
  • Com’è fatta E’ una lampada a sospensione in alluminio verniciato in diversi colori. La luce prodotta illumina in modo diretto la superficie sottostante, ma grazie a un foro posto nella parte alta del diffusore e ad una bombatura laterale della base a lente in policarbonato opalino, proietta anche un delicato fascio luminoso sul soffitto.
  • Di chi è l’idea Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari, coppia di designer italiani titolari dello studio omonimo. Il design per loro è l’occasione di rispondere a una sfida: cogliere le energie specifiche del proprio interlocutore e potenziarle creando visioni alternative e spesso complementari a qualcosa che esiste già.
  • Ci piace perché…  E’ semplice, eppure all’avanguardia, per il suo stile pulito, la sua eleganza di carattere, il suo fascino retrò che richiama le atmosfere del Novecento. E soprattutto per quei dettagli che interpretano alla perfezione lo spirito modernista della pittrice Tamara de Lempicka a cui è dedicata.

 

condividi su: