1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Telero. La cucina icona di Euromobil si… rinnova!

Euromobil, cucina Telero - design Roberto Gobbo

| redazione designbest

L

o spazio cucina continua la sua evoluzione. E si conferma la tendenza che vede questo luogo della casa diventare sempre più ampio sino a compenetrarsi con il living. In sostanza non più uno spazio di servizio da ‘separare’, ma parte integrante di un modello di vita diffuso dove incontrarsi con la famiglia e gli amici. Tra un divano, un tavolo da pranzo e un piano di lavoro.

Da qui l’esigenza di ripensare al progetto cucina in articolazioni, soluzioni funzionali ed estetiche in linea con la nuova idea di convivialità e vita domestica. La cucina Telero di Euromobil sintetizza in modo impeccabile questa filosofia. Il suo consolidato successo ne è la conferma e si appresta, per il 2020, a dare una ulteriore definizione progettuale basata su aggiornamenti tecnici ed estetici.

 

  • Cos’è Telero di Euromobil Cucine è una cucina elegante e funzionale, dai volumi netti e un mood razionalista, il cui focus si concentra nella ricerca di materiali innovativi per prestazioni e stile, unitamente a una rivisitata funzionalità che tiene conto dell’evoluzione dei modelli di vita contemporanei. Per il 2020 si amplia nella modularità e nella gamma dei pannelli/facciata.
  • Com’è fatto. Telero si ispira ai teleri (telai) veneziani del Cinquecento. Caratteristica distintiva è la presenza delle ante con telaio in alluminio sulle quali fissare tamponamenti in vetro o in gres porcellanato, ottenendo sorprendenti effetti cromatici e materici. L’aggiornamento riguarda soprattutto le facciate con la nuova collezione di vetri DEKOR, in 9 varianti, il cui punto di forza si basa, come dice il nome stesso, su decori esclusivi perché realizzati su disegno. È possibile scegliere anche due elementi scorrevoli, AMBROGIO e MOTUS. Il primo è un contenitore sopra top dotato di chiusura avvolgibile motorizzata e schienale retroilluminato. Sale dal piano consentendo di eliminare le ante e conseguentemente l’ingombro che creano nella fase di apertura. MOTUS è un altro elemento scorrevole e funge da supporto per vari utensili, come spezie, libri o oggetti. Scorre lungo il piano consentendo di avere gli utensili sempre a portata di mano.
  • Cos’ha di speciale. La flessibilità, la modularità e le innumerevoli possibilità compositive. Perfetta per interpretare ogni tipo di spazio rendendolo funzionale ed esteticamente impeccabile. Si aggiungono le basi a giorno Image capaci di trasformare il ‘contenimento’ in un elegante trait d’union tra cucina e living consentendo, di fatto, una graduale estensione dell’ambiente cucina nelle aree sociali e ludiche della zona giorno.
  • Di chi è l’idea La cucina Telero nasce dal progetto firmato dall’architetto e designer Roberto Gobbo. Nato a Treviso, nel 1956, si laurea in architettura nel 1982 presso lo IUAV di Venezia. Nel 1983 apre il proprio studio occupandosi di progettazione, allestimenti, mostre d’arte, interior design e design di prodotto. Dal 1988 collabora con Euromobil e Zalf e dal 1996 con Désirée, curando la progettazione di prodotti, showroom e allestimenti in fiere italiane ed internazionali.
  • Ci piace perché è la sintesi di una idea di cucina che coniuga funzionalità, razionalità d’uso e bellezza assicurando la massima libertà di personalizzazione.

 

GUARDA IL VIDEO

 

SFOGLIA LA PHOTOGALLERY

condividi su: