1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Un inno alla musica dell'acqua: Raindrop di Antonio Lupi

Antonio Lupi, soffione Raindrop - design Fabio Calvi + Paolo Brambilla

| redazione designbest

I

l ticchettio sommesso della pioggia, lo scorrere leggero di rivoli sulla pelle. Ogni goccia è una carezza di benessere. È da queste 'sensazioni' che nasce il progetto di Antonio Lupi di un soffione doccia dalle caratteristiche uniche. Un omaggio alla Natura e al desiderio di riproporla 'intatta' nell'intimità del proprio bagno. Un mood, quello organico, che sempre più sta conquistando l'attenzione dei consumatori. Perché, per contrasto, all'esasperazione tecnologica contemporanea si anela una dimensione sospesa, rigenerante ed evocativa.

 

  • Cos'è Raindrop di Antonio Lupi è un soffione doccia integrato a soffitto dal design ricercato, emozionale ed esclusivo che attinge la sua idea di bellezza dall'osservazione della pioggia.
  • Cos'ha di speciale È un soffione che riproduce l’immagine dell’effetto generato da una goccia di pioggia che colpisce la superficie dell’acqua, increspandola. I delicati cerchi concentrici che si sviluppano dopo l'impatto descrivono una successione di segni tridimensionali sul soffitto. Un decoro naturale che avvolge il soffione da incasso.
  • Com'è fatto Raindrop è realizzato in Flumood ed è concepito per una perfetta integrazione con il soffitto anche dal punto di vista cromatico, conferendo una inaspettata tridimensionalità allo spazio doccia e wellness.
  • Di chi è l'idea Raindrop nasce dalla capacità progettuale e creativa di Fabio Calvi e Paolo Brambilla. Entrambi hanno studiato Architettura a Milano con ulteriori studi a Londra (Fabio Calvi) e Barcellona (Paolo Brambilla). Dopo precedenti collaborazioni con Gianfranco Frattini e Ferruccio Laviani, hanno aperto il proprio Studio Calvi Brambilla nel 2004.
  • Ci piace perché è perfetto nella sua purezza formale. Nessun virtuosismo creativo. Si percepisce la meraviglia e lo stupore che solo la Natura e le sue misteriose leggi sanno generare in chi, come il designer, ha capacità di osservazione e si cimenta nel difficile compito di evocarne la bellezza.

 

condividi su: