1. Home
  2. Design Culture
  3. Oggetti
  4. Zoom di Lea Ceramiche, il gres che inventa il cemento di design

Zoom di Lea Ceramiche, collezione Slimtech Concreto - design Fabio Novembre

| redazione designbest

D

ecori grafici nuovi e inaspettati che riscrivono il vocabolario stilistico contemporaneo del gres. A firmarli è Fabio Novembre che ci regala superfici di design capaci di interpretare, con inedita eleganza, la matericità del cemento

 

  • Cos'è Zoom, di Lea Ceramiche , i nuovi decori di grès della collezione Concreto.
  • Cos'ha di speciale Questa serie, composta da quattro motivi grafici, gioca con la matericità del cemento e definisce una nuova estetica contemporanea per pareti e pavimenti. Fortemente decorativa, è perfetta a completamento della collezione Concreto, ma è di grande carattere anche se utilizzata da sola.
  • Com’è fatta E’ una serie dall’animo tecnologico che integra la collezione Concreto (ora disponibile anche con nuovi spessori da 10, 11 e 20 mm) con quattro macro motivi grafici: Reef, Dry, Foam, Tide. I quattro pattern vengono proposti in formato 60x60 cm e nel classico formato 20x20 cm, reinterpretazione in chiave inedita delle classiche cementine.
  • Di chi è l’idea Fabio Novembre, architetto e progettista nato a Lecce nel 1966 e attivo sul panorama internazionale con uno studio a Milano. Figura poliedrica e con una grande forza espressiva, progetta dando libero spazio alle contaminazioni tra diverse discipline: il suo approccio punta a cambiare sempre punto di vista per cercare di immaginare mondi nuovi e portare a ogni progetto una ventata di aria fresca.
  • Ci piace perché…  Grafica, sostenibile e stilosa. Questa linea di decori è l’esempio perfetto di come il design possa coniugare l’eccellenza della tecnologia alla massima performance estetica, perché oltre a essere bella e duratura, esalta tutte le qualità del gres e le sue infinite potenzialità stilistiche regalandoci tappeti decorati fortemente contemporanei, decori randomici di carattere e superfici sempre inedite.
condividi su: