1. Home
  2. Inspiration
  3. Accessori di design
  4. Alessi rende omaggio a Castiglioni

Alessi, posate Dry

| redazione designbest

100

anni: ecco quanti ne compirebbe Achille Castiglioni oggi. Un anniversario importante, che celebra la nascita di un mito del design italiano e che Alessi ha deciso di festeggiare rieditando alcuni suoi prodotti icona.

La collaborazione tra Alessi e il maestro risale a lunga data (il primo incontro tra Alberto Alessi e Achille Castiglioni avvenne nel 1980) ed ha fatto nascere, negli anni, molti progetti di successo, tra cui anche alcuni pezzi cult del design, bestseller della collezione Alessi.

Oggi sono tre gli storici lavori firmati dal maestro che Alessi ha deciso di rimettere in catalogo: il servizio di posate Dry, disegnato nel 1982 e rieditato in un’edizione specialeon finitura rame; alcuni pezzi del servizio da caffè Bavero riproposti in versione originale e nella variante con decoro color rame; la fruttiera/scolatoio AC04 del marchio Officina Alessi in edizione limitata a 999 pezzi, nella finitura rame.

“Per Castiglioni gli oggetti dovevano rispondere a due requisiti fondamentali” ha spiegato Alberto Alessi “fornire la soluzione pratica di piccoli problemi nello stare a tavola, se possibile con un’intelligente innovazione funzionale e soddisfare il gusto del pubblico”. Affascinato dagli oggetti anonimi, quelli del quotidiano, Castiglioni riusciva a trovare soluzioni inaspettate e pratiche, brillanti. Brillanti come le finiture che prediligeva: “Cinc ghèi pussée, ma luster – cinque lire in più, ma lucido” chiedeva in dialetto milanese.

Gioco, autoironia, divertimento: ecco le prerogative di Castiglioni, le stesse che hanno incontrato l’approvazione di Alessi e hanno permesso di far nascere, tra i due, una lunga e proficua collaborazione.

Le stesse che ancora oggi, attraverso il suo geniale design, ci sorprendono e ci conquistano.

 

 

condividi su: