1. Home
  2. Inspiration
  3. Accessori di design
  4. Centrotavola di Alessi, l’iconico centrotavola rieditato in limited edition

Alessi, Centrotavola (edizione limitata 2017) - design: Ettore Sottsass 

| redazione designbest

A

nno 1917: nasce a Innsbruck Ettore Sottsass, uno dei più importanti maestri del design italiano che con Memphis apre le porte del postmodernismo. 

Anno 1990: dalla matita del geniale Ettore Sottsass nasce Centrotavola, il centrotavola in legno di tiglio pensato per il catalogo Twergi di Officina Alessi (una collezione di oggetti in legno realizzati dagli artigiani della Valle Strona, nei pressi del Lago d’Orta, sede del quartier generale dell’azienda italiana).

“Quasi tutti gli oggetti che disegno hanno una base, non toccano direttamente terra. Non appena si mette una forma su una base, la forma diventa immediatamente importante, più ferma: diventa un piccolo monumento” diceva Sottsass dei suoi progetti. E Centrotavola, uno dei tanti pezzi icona che il designer ha creato per Alessi, ne è un esempio perfetto.

Alla base della collaborazione tra Alessi e Sottsass, iniziata nel 1972, c’era il continuo confronto sull’estetica del design e sul ruolo dell’industria. “Ettore non mi ha mai risparmiato le sue bonarie critiche” racconta Alberto Alessi con affetto e gratitudine. Ed è proprio da quelle discussioni che è scaturito, tra i due, un rapporto speciale e un linguaggio universale che ha definito l’identità del brand Alessi.

La visione critica di Ettore Sottsass, il suo design coerente e il suo sento dell’essenziale, infatti, hanno rappresentato vere sfide progettuali ad alto tasso di sperimentazione, che Alessi ha accettato con entusiasmo: il risultato sono i lavori diventati archetipi del quotidiano, icone intramontabili.

Per celebrare questa consolidata unione e ricordare il centenario della nascita di Sottsass, Alessi ha scelto proprio il Centrotavola per una speciale riedizione: una limited edition in 999 pezzi numerati, prodotta ancora oggi con la medesima tecnica di tornitura.

“Una delle cose più complicate per un serio designer è capire chi sono quelli che useranno il suo prodotto” diceva Sottsass. E noi, osservando questo centrotavola dall’eleganza scultorea e dall’appeal insuperabile possiamo dire che non solo Sottsass l’aveva capito, ma già allora aveva saputo precorrere i tempi: anticipando, con genialità, gusti e tendenze di oggi.

 

condividi su: