1. Home
  2. Inspiration
  3. Accessori di design
  4. Scribit, il robot che affresca i muri di casa come piace a noi

Scribit

| redazione designbest

C

hi non ha sognato, almeno una volta, di improvvisarsi writer e disegnare la parete di casa con gigantografie creative o pensieri poetici? Da oggi ci pensa Scribit, il robot capace di riprodurre qualsiasi contenuto digitale su pareti e vetrate di casa. E se cambiamo idea, basta cancellare tutto con un click.

 

  • Cos’è Scribit, il robot che scrive sui muri.
  • Cos'ha di speciale E’ un vero e proprio gioiellino hitech: piccolo e facilissimo da usare, ci permette di trasformare – all’infinito – le pareti e le vetrate di casa in vere opere d’arte con i nostri disegni, le immagini e i decori preferiti. E quando ci stanchiamo, basta cancellare tutto con l’app e inventare un nuovo motivo.
  • Com’è fatto E’ un dispositivo dotato di pennarelli speciali che, tramite app, è in grado di riprodurre qualsiasi contenuto digitale del computer (testi, immagini decori) direttamente sulle pareti e persino sui vetri. Si tratta di un plotter unico grande 6,6 pollici x 3,15 pollici, rivestito in alluminio e dotato di una forma che gli consente di arrampicarsi sulle pareti. Sfruttando due sottili cavi per muoversi verso l’alto e il basso, disegna con uno speciale inchiostro termosensibile disegni e testi (che si possono riscrivere e cancellare all’infinito) sui muri. Per installarlo bastano due chiodi, una presa elettrica e una connessione a internet, per poterlo comandare con l’apposita app. Ogni disegno può essere cancellato quando si vuole.
  • Di chi è l’idea Carlo Ratti, professore del MIT e titolare dello studio internazionale di progettazione e innovazione Carlo Ratti Associati. Architetto e ingegnere italiano, è esperto in tecnologia digitale e spazia dalla progettazione di spazi urbani all’interior design agli arredi, puntando sempre sull’innovazione tecnologica.
  • Ci piace perché…  L’idea di improvvisarci writer e ridisegnare le pareti di casa con schizzi e decori farà divertire noi e (soprattutto) i nostri figli. Diamo pure libero sfogo alla creatività per cambiare faccia al salotto, all’ingresso o alla camera da letto: dopo aver “imbrattato” i muri potremo cancellare scritte e disegni con un colpo di app, senza dover imbiancare la stanza.

 

condividi su: