Rosenthal, Collezione Junto

| redazione designbest

A

bbandonata la classica mise en place rossa e oro, la tavola natalizia sceglie il gusto nordico e un po’ sognante di una tovaglia in lino candido e di piatti lineari che giocano con le sfumature calde del mare e della terra per un menu festoso e chic. Pan di zenzero, biscotti glassati, melograno e frutta secca riempiono le ciotole dai toni speziati, mentre i calici in cristallo sfaccettato illuminano la tavola con discrezione. Semplicità e raffinatezza si mescolano nella nuova ricetta della festività, che si annuncia nei piccoli dettagli: come le posate dorate, declinate nella tonalità satinata, più discreta e contemporanea e le classiche palle rosse, prese in prestito dalll’albero, che improvvisano un decoro minimal chic. E portano in tavola tutto il sapore del Natale.

I dettagli di stile

 

Le ciotole colorate.

Cannella, castagna, burro e ceruleo si mescolano in tavola per una mise en place calda e golosa, ma non chiassosa.

Le posate dorate.

Rigoroso, essenziale, modernissimo: il servizio classico e un po’ pesante lascia il posto a quello super contemporaneo, dorato e satinato.

Le palle di Natale.

Al posto del tradizionale centrotavola o dei segnaposto preziosi, sparpagliate sulla tavola qualche palla di Natale rossa: l’effetto festa è immediato.

 

condividi su: