1. Home
  2. Inspiration
  3. Ufficio e studio
  4. L'intimità di un salotto-studio

Coem, collezione Lignea

| redazione designbest

A

nche un piccolo living può trasformarsi in un ambiente multifunzionale, dove lavorare, studiare o rilassarsi. Basta arredarlo con mobili essenziali e “leggeri”, come quelli in legno naturale che prendono spunto dallo stile nordico e sposano la funzionalità estrema senza appesantire l’ambiente. E puntare sul calore del legno anche per il pavimento, che nella versione in gres imita alla perfezione sfumature e venature del parquet. Invece di organizzare tanti piccoli angoli separati, però, studio e salotto si piazzano, insieme, al centro della scena, e sfruttano tutto lo spazio lasciando la massima libertà di movimento. Schiena contro schiena, la scrivania minimale e il divano ultrasoft creano così un’isola accogliente e luminosa, e insieme alle madie grafiche definiscono i nuovi confini della zona giorno: lo studio a sinistra e lo spazio del relax a destra, ma con un senso di continuità che rende l’atmosfera avvolgente e intima.

I dettagli di stile

La scrivania essenziale.

Un “semplice” tavolo in legno chiaro, con il piano spesso e gli angoli stondati è la soluzione ideale per un angolo studio discreto e pratico.

La madia “a rete”.

Basta una sorta di intreccio grafico per trasformare la classica madia in un mobile leggero e di carattere.

Il pavimento in gres.

Pratico, resistente e facile da pulire, nella versione effetto legno illumina e scalda l’ambiente.

condividi su: